STORIA SOCIALE

DOCENTE: EMILIANO BERI
ANNO: 2016-2017
SSD: M-STO/02
CFU: 6

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: STORIA (2016-2017)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Storia sociale dell’età moderna: temi e problemi

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

A) C. Pancino, Storia sociale. Metodi, esempi, strumenti, Marsilio, Padova 2003

B) Un testo a scelta fra:

    O. Di Simplicio, Autunno della stregoneria. Maleficio e magia nell’Italia moderna, Il Mulino, Bologna 2005

    C.M. Cipolla, Contro un nemico invisibile. Epidemie e strutture sanitarie nell'Italia del Rinascimento, Il Mulino, Bologna 2007

    M. Lenci, Corsari. Guerra, schiavi, rinnegati nel Mediterraneo, Carocci, Roma 2006

    P. Burke, Lingue e comunità nell’Europa moderna, Il Mulino, Bologna 2006

    E. Beri, Genova e La Spezia da Napoleone ai Savoia. Militarizzazione e territorio nella Liguria dell'Ottocento, Città del silenzio, Novi Ligure 2014

    E. Eisenstein, Le rivoluzioni del libro. L’invenzione della stampa e la nascita dell’età moderna, Il Mulino, Bologna 1995

    A. Musi, Il feudalesimo nell’Europa moderna, Il Mulino, Bologna 2007

    M. Montanari, La fame e l’abbondanza. Storia dell’alimentazione in Europa, Laterza, Roma-Bari 1993

Metodi di Accertamento

Nell’esame, che si svolgerà in forma orale, verranno proposti all’esaminando/a uno o più argomenti riferiti al testo di cui al punto A e uno o più argomenti riferiti ad uno dei testi di cui al punto B; oppure, in alternativa, uno o più argomenti affrontati a lezione. L’obiettivo è di verificare la capacità di trattare la materia con padronanza, linguaggio appropriato, chiarezza espositiva e spirito critico.


Curriculum Docente

Emiliano Beri si è laureato con lode in Storia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Genova. Nel 2011 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Storia sempre presso l’Ateneo genovese, discutendo una tesi sulle guerre di Corsica del medio Settecento. Dal 2012 al 2016 è stato assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Antichità, Filosofia, Storia e Geografia (DAFiSt) dell’Università di Genova sviluppando due progetti di ricerca biennali: “Militarizzazione e territorio nella Liguria dell’Ottocento” e “Genova e le sue frontiere marittime: difesa e controllo (XVI-XVIII sec.)”. Dal 2008 al 2016 ha partecipato a tre ricerche di interesse nazionale (PRIN 2007 e 2009, FIRB 2012). È membro del Centro Interuniversitario di Studi “Le Polizie e il Controllo del Territorio” (Cepoc) e del Laboratorio di Storia Marittima e Navale (NavLab). Si interessa di storia sociale, militare, marittima e navale dei secoli XVI, XVII e XVIII, con particolare attenzione per quest’ultimo. Si occupa anche di divulgazione scientifica come responsabile delle relazioni esterne, della gestione del sito e della pagina Facebook del NavLab. Ha pubblicato due monografie – “Genova e il suo Regno. Ordinamenti militari, poteri locali e controllo del territorio in Corsica fra insurrezioni e guerre civili (1729-1768)” (Novi Ligure 2011) e “Genova e La Spezia da Napoleone ai Savoia. Militarizzazione e territorio nella Liguria dell’Ottocento” (Novi Ligure 2014) – e numerosi saggi in opere miscellanee e in riviste scientifiche, nazionali e internazionali. Ha lavorato sul contrabbando di guerra nell’area marittima ligure e tirrenica, sull’esercizio dei poteri di polizia in Corsica e nel mar Ligure, sull’organizzazione dell’esercito e della marina da guerra genovese, sugli strumenti di raccolta e analisi delle informazioni (con particolare attenzione per l’apparato consolare), sulle dinamiche sociali nella Corsica genovese e, più in generale, sull’interazione pubblico-privato e poteri locali-potere centrale nel controllo e nella difesa del territorio e degli spazi marittimi.