STORIA DEL VICINO ORIENTE ANTICO

DOCENTE: MAURIZIO VIANO
ANNO: 2016-2017
SSD: L-OR/01
CFU: 9

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: STORIA (2016-2017)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 6 cfu

Introduzione alla Storia del Vicino Oriente Antico

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 6 cfu

L. Milano (a cura di), Il Vicino Oriente antico dalle origini ad Alessandro Magno, Milano 2012 (EM Publishers).

Programma per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 9 cfu

Introduzione alla Storia del Vicino Oriente Antico

Introduzione alla lingua accadica

Introduzione alle tipologie testuali in lingua accadica prodotte dalle civiltà vicino orientali.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 9 cfu

L. Milano (a cura di), Il Vicino Oriente antico dalle origini ad Alessandro Magno, Milano 2012 (EM Publishers).

R. Caplice, Introduction to Akkadian. Fourth edition (Revised reprint of third edition), Roma 2002, (Pontificio Istituto Biblico)

Bibliografia per gli studenti non frequentanti che utilizzano l’insegnamento per 9 cfu

Gli studenti non frequentanti sono tenuti a contattare il docente prima dell’esame.

L. Milano (a cura di), Il Vicino Oriente antico dalle origini ad Alessandro Magno, Milano 2012 (EM Publishers).

M. Liverani, Immaginare Babele. Due secoli di studi sulla città orientale antica, Bari 2013 (Laterza); Capitoli III, IV e V.

Metodi di Accertamento

Nell’esame che si svolgerà in forma orale, l’esaminando/a dovrà dimostrare la propria conoscenza sugli argomenti trattati durante le lezioni e nei testi indicati. Saranno oggetto di valutazione la padronanza della materia, il corretto uso della terminologia e della metodologia storica e la capacità espositiva. L’accertamento delle conoscenze durante il colloquio potrà avvalersi di fonti scritte, mappe e immagini. La conoscenza della lingua accadica e della documentazione testuale dovrà essere dimostrata attraverso lettura, traduzione e contestualizzazione di fonti scritte proposte in sede d’esame.

Obbiettivi Formativi

Il corso ha lo scopo di avviare lo studente allo studio delle civiltà del Vicino Oriente Antico acquisendo le conoscenze fondamentali sulla periodizzazione, le lingue, le scritture, la storia politica, l’economia e la società. Il corso si propone anche di introdurre lo studente allo studio della lingua accadica e delle sue fonti.


Curriculum Docente

Maurizio Viano si è laureato nel 2006 in Lettere Classiche, con votazione di 110/110 e lode, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Pavia con una tesi in Storia del Vicino Oriente Antico. Nel 2010 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso l’Università degli Studi di Trieste.
Nel 2012 ha ricevuto una borsa post-dottorale DAAD presso la Ludwig Maxmilian Universität di Monaco di Baviera. Nell’anno accademico 2012-2013 ha ottenuto una Government of Canada Post-doctoral Research Fellowship presso la York University di Toronto. Nel 2013-2014 ha ricevuto una borsa post-dottorale presso il Sonia and Marco Nadler Institute of Archaeology della Tel Aviv University dove ha collaborato con il professor Yoram Cohen sulla trasmissione della cultura mesopotamica in Siria e Anatolia. Presso la Tel Aviv University è stato titolare del corso annuale di lingua accadica nell’ambito del M.A. International Program in Archaeology & History of the Land of the Bible. In collaborazione col professor Yoram Cohen e il Dr. Amir Gilan ha organizzato una conferenza internazionale dal titolo Transmission, Translation, and Reception – Three Thousand Years of Textual Production and Dissemination in the Ancient Near East. Nel 2015 ha ottenuto una borsa post-dottorale Fernand Braudel – IFER durante la quale ha lavorato a Parigi presso il Collège de France – École pratique des hautes études (Labex Hastec) in collaborazione con il professor Dominique Charpin e il professor Jean-Marie Durand allo studio dei testi di Emar. Attualmente lavora presso l’Università degli Studi di Torino dove ha ottenuto una Marie Curie Fellowship nell'ambito del progetto FP7-People Cofund – “2020 Researchers: Train 2 Move (T2M)”. Presso l’Università di Torino lavora anche come epigrafista della missione archeologica presso il sito di Tell Baqarat in Iraq.