STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE

DOCENTE: MATTEO ZOPPI
ANNO: 2016-2017
SSD: M-FIL/08
CFU: 9

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: FILOSOFIA (2016-2017)
MUTUAZIONI:
INTRODUZIONE AL MANIFESTO DEGLI STUDI (2016-2017) CFU
APPROCCI E METODI PER LA DIDATTICA DELLE DISCIPLINE CLASSICHE (2016-2017) CFU
APPENDICE AL MANIFESTO DEGLI STUDI 2016-2017 (2016-2017) CFU
STORIA (2016-2017) 9 CFU

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

_Linee di Storia della filosofia medievale.

_ Lettura e commento di alcuni testi fondamentali della filosofia medievale.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

_S. Vanni Rovighi, Storia della filosofia medievale. Dalla Patristica al XVI secolo, a cura di P. Bassiano Rossi, Vita e Pensiero, Milano 2006; oppure: M. Pereira, La filosofia nel Medioevo. Secoli VI-XV, Carocci, Roma 2008; oppure: un altro manuale, concordato col docente.

_ Filosofia medievale, a cura di M. Bettetini - L. Bianchi - C. Marmo - P. Porro, Cortina, Milano 2004.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

_Linee di Storia della filosofia medievale.

_ Lettura e commento di alcuni testi fondamentali della filosofia medievale.

_ La riflessione medievale intorno ad amicizia ed affettività.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

_S. Vanni Rovighi, Storia della filosofia medievale. Dalla Patristica al XVI secolo, a cura di P. Bassiano Rossi, Vita e Pensiero, Milano 2006; oppure: M. Pereira, La filosofia nel Medioevo. Secoli VI-XV, Carocci, Roma 2008; oppure: un altro manuale, concordato col docente.

_ Filosofia medievale, a cura di M. Bettetini - L. Bianchi - C. Marmo - P. Porro, Cortina, Milano 2004.

_Aelredo di Rielvaulx, L’amicizia spirituale, a cura di G. Zuanazzi, Città Nuova, Roma 2015.

Metodi di Accertamento

Colloquio orale.

Obbiettivi Formativi

Delineare lo sviluppo del pensiero filosofico dalle ultime manifestazioni della Patristica (Agostino, Boezio) fino al XIV secolo, con particolare riguardo ai pensatori cristiani, senza trascurare le linee del pensiero arabo e ebraico. Commentare alcune opere fondamentali di pensatori della Scolastica in traduzione, e con eventuale riferimento al testo originale

Curriculum Docente

Matteo Zoppi (Genova, 23 agosto 1976) si è laureato in filosofia nel 2001 e si è abilitato e specializzato nel 2003 per l’insegnamento della filosofia e della storia nei licei nell’Università di Genova, dove ha proseguito la sua formazione accademica sotto la guida del prof. Letterio Mauro, conseguendo nel 2008 il Dottorato di ricerca in filosofia con una tesi sull’antropologia di Anselmo d’Aosta. Ha successivamente conseguito il Baccellierato e la Licenza in S. Teologia nella Facoltà di S. Teologia della Pontificia Università Lateranense di Roma sotto la guida del prof. Nicola Ciola.
Dal 2007 al 2010 è stato docente di filosofia nella Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale – Sezione di Genova. È stato poi nominato cultore della materia per il corso di Storia della filosofia dal Dipartimento di Filosofia dell’Università di Genova e, successivamente, professore a contratto nel corso di Introduzione alla storia della filosofia (per l’a.a. 2010/2011) e membro delle commissioni d’esame per il settore delle discipline storico-filosofiche. È stato, inoltre, responsabile di un’attività di supporto alla didattica per il corso di Introduzione alla storia della filosofia (aa. 2011/2012, 2012/2013) nella Facoltà di Lettere e Filosofia, poi diventata Scuola di Scienze Umanistiche dell’Università di Genova. Dall’a.a. 2013/14, è professore a contratto di Storia della filosofia medievale nel DAFIST – Scuola di Scienze Umanistiche dell’Università di Genova, all’interno del corso di laurea triennale in Filosofia. Dal 2003 insegna filosofia e storia nei licei.
È membro dell’“Académie Saint-Anselme d’Aoste” e della “Società Italiana per lo Studio del Pensiero Medievale”. Collabora con la “Società Italiana per lo Studio del Medioevo Latino” nella stesura del Compendium auctorum latinorum Medii Ævii e con diverse riviste scientifiche (delle quali si segnalano: Aquinas, Lateranum, Rassegna di teologia). Ha in attivo la partecipazione a diversi convegni internazionali in qualità di relatore invitato. Il suo ambito di ricerca prende le mosse dalla riflessione filosofica e teologica medievale, mediante lo studio dell’antropologia anselmiana, e mira ad approfondire aspetti non ancora investigati della tematica antropologica in autori precedenti e successivi ad Anselmo. Un secondo aspetto della sua attività di ricerca concerne le interpretazioni filosofiche della Bibbia; in particolare è impegnato nello studio delle letture ermeneutiche del testo biblico all’interno di alcuni momenti della storia del pensiero, e nell’approfondimento dell’incidenza teoretica di esse. Un terzo aspetto concerne, infine, la filosofia cristiana nel pensiero dell’Ottocento e del Novecento, con particolare attenzione agli sviluppi del rapporto tra teoresi filosofica e rivelazione cristiana nei pensatori contemporanei.