FILOSOFIA DELLA STORIA

DOCENTE: DANIELE ROLANDO
ANNO: 2016-2017
SSD: M-FIL/03
CFU: 9

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: FILOSOFIA (2016-2017)
MUTUAZIONI:
INTRODUZIONE AL MANIFESTO DEGLI STUDI (2016-2017) CFU
APPROCCI E METODI PER LA DIDATTICA DELLE DISCIPLINE CLASSICHE (2016-2017) CFU
APPENDICE AL MANIFESTO DEGLI STUDI 2016-2017 (2016-2017) CFU
STORIA (2016-2017) 9 CFU
METODOLOGIE FILOSOFICHE (2016-2017) 9 CFU
METODOLOGIE FILOSOFICHE (2016-2017) 6 CFU

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Moral sentiment & market. L'individualismo deoi moderni e la nascita della dicotomi homo ethicus-homo-oeconomicus

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

A. Smith, The Theory of moral Sentiments, ed. K. Haakonssen, Cambridge Un. Press, 2002 (ed. italiana a cura di E. Lecaldano BUR )

A. Smith An Enquiry into the Nature and Causes of  the Wealth  of Nations, liberty Fund 1981 (qualsiasi ed. italiana integrale)

(le parti da approfondire saranno indicate nel corso dellelezioni.  Gli studenti frequentanti potranno presentare una relazione in un seminario alla fine del corso su parti non approfondite  nel corso delle lezioni)

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Il programma si incentrerà su due punti:

1)la struttura di base della filosofia dellatoria : la concezione ciclica del tempo  e l'idea di pienezza, la concezione linealre del tempo  e l'escatologia cristiana, l'individualismo moderno e l'idea di progresso (CFU 3)

2) Moral sentiment & market. L'individualismo deoi moderni e la nascita della dicotomi homo ethicus-homo-oeconomicus (CFU 6)

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Per quanto riguardail punto 1)

una monografia a scelta fra le seguenti:

A. Lovejoy, The Great Chaing of Being, Harvard Un. Press 1964 (ed. italiana feltrinelli9 

K. Lowith, Meaning in History, Chicago Un. Press, 1949 (ed. italiana Significatoi e fine della storia, Mondadori)

P. Zweig, The Eresy of Self-Love, Princeton Un. Press, 1980, (ed. italiana Feltrinelli)

L. Dumont Homo Aequalis, Adelphi

per quanto riguarda il punto 2)

A. Smith, The Theory of moral Sentiments, ed. K. Haakonssen, Cambridge Un. Press, 2002 (ed. italiana a cura di E. Lecaldano BUR)

A. Smith An Enquiry into the Nature and Causes of the wealth of Nations, Liberty Fund 1981 (qualsiasi ed. italiana integrale)


(le parti da opprofondire saranno indicate nel corso delle lezion. Gli studenti frequentanti  potranno  presentare in un seminario  alla fine del corso  una relazione  su parti non approfondite nel corso delle lezioni)

Metodi di Accertamento

Un esame orale alla fine del corso nel qualesi terra conto anche dell'eventuale relazione presentata

Obbiettivi Formativi

Rendere consapevoli gli studenti delle strutture di base delle moderne filosofie della storia (concezione lineare e concezione ciclica del tempo, idea di ‘pienezza’, escatologia cristiana e idea di progresso) attraverso lo studio di apposite monografie e soprattutto attraverso la lettura testi classici particolarmente significativi


Curriculum Docente

Daniele Rolando, nato il 2-1-1950, ricercatore confermato nel settore M-FIL/03, insegna con affidamento Filosofia della storia e un modulo di Introduzione alla filosofia morale nel corso triennale di filosofia e sociologia in codocenza nel corso specialistico in metodologie filosofiche. La sua attività di ricerca si è concentrata sui seguenti temi: Il modernismo cattolico in Inghilterra ed in Italia con particolare riferimento ad autori quali George Tyrrell e Ernesto Buonaiuti; Il pensiero plotiniano, visto come punto centrale di demarcazione fra mondo antico e coscienza cristiana, il liberalismo religioso nel pensiero di Locke e Spinoza, il pensiero italiano fra Ottocento e Novecento con particolare riguardo al cosiddetto neoilluminismo italiano - e a figure emblematiche come Prezzolini e Martinetti e soprattutto Giuseppe Rensi, a cui ha dedicato particolare attenzione. Ha poi avuto un particolare interesse per il pensiero di William James, su cui ha pubblicato un volume sulla ‘volontà di credere’, e si sta occupando del rapporto fra filosofia morale ed economia ed economia e le altre scienze sociali.