LINGUISTICA GENERALE MODULO I

DOCENTE: CLAUDIA CAFFI
ANNO: 2016-2017
SSD: L-LIN/01
CFU: 6

Questo Insegnamento è parte di
64917 LINGUISTICA GENERALE (12 CFU)

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: LETTERE (2016-2017)

Programma

Fondamenti di linguistica generale: la lingua come sistema semiotico, livelli dell’analisi linguistica, sintassi, semantica, pragmatica, testualità.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 CFU:

G. Gobber-M. Morani, Linguistica generale, Milano, McGraw-Hill, 2010.
E. Coseriu, da Sincronia, diacronia e storia, Torino, Boringhieri, 1981, il primo capitolo (dallo stesso titolo: Sincronia, diacronia e storia).

3 a scelta fra i seguenti capitoli di E. Benveniste, Problemi di linguistica generale, Milano, Il Saggiatore, 1971:
Tendenze recenti della linguistica generale, pp. 9-26.
Saussure dopo cinquant’anni, pp. 43-58.
Comunicazione animale e linguaggio umano, pp. 70-78.
Natura del segno linguistico, pp. 61-69.
Le relazioni di tempo nel verbo francese, pp. 283-300.
La soggettività nel linguaggio, pp. 310-320.
La filosofia analitica e il linguaggio, pp. 321-331.
I verbi delocutivi, pp. 332-342.

A tutti è consigliata la lettura di: F. de Saussure, Corso di linguistica generale (trad. ital.), Bari, Laterza, 1972.
La bibliografia per gli studenti frequentanti sarà fornita durante il corso.

Nota bene:

Gli studenti che sostengono l’esame di Linguistica generale per 12 CFU (codice 64917) devono portare sia la bibliografia indicata per questo modulo, sia per quello di Glottologia (per Linguistica generale) del Prof. Morani. Devono altresì iscriversi due volte: sia al modulo del prof. Morani, comune a Glottologia (codice 64912), sia al modulo della prof. Caffi, Linguistica generale Modulo I (codice 64918).

Metodi di Accertamento

L’esame seguirà una modalità scritta e consisterà nella risposta breve a 3/6 quesiti sui temi fondamentali del programma svolti nel modulo e, se si portano 12 CFU, nel modulo del Prof. Morani (Glottologia per Linguistica generale).

Un quesito verterà su una delle letture previste (Benveniste).
Durante il corso sono previste esercitazioni anche scritte.
Presso l’ex-Istituto di Glottologia, Balbi 4, III piano, saranno predisposti materiali per la preparazione dell’esame.

Obbiettivi Formativi

Sullo sfondo delle conoscenze acquisite nel Modulo tenuto dal Prof. Morani, gli obiettivi formativi che il presente Modulo si propone di raggiungere sono i seguenti: Conoscere alcune caratteristiche distintive del sistema semiotico ‘lingua’. Avere alcune nozioni sulle idee-chiave dei paradigmi fondamentali della linguistica del ‘900 (formale e funzionale). Discernere i livelli dell’analisi linguistica e le unità di misura afferenti a ciascun livello. Avere un’idea generale dei più importanti modelli funzionalistici del ‘900 (in particolare la Scuola di Praga). Essere consapevoli delle dimensioni di variazione della lingua. Possedere nozioni di base di sociolinguistica. Individuare in un testo i principali fattori della coesione testuale. Familiarizzarsi con la prospettiva pragmatica sui fatti linguistici.


Curriculum Docente

Claudia Caffi è professore ordinario di Linguistica generale presso l’Università di Genova, Scuola di Scienze Umanistiche, DIRAAS (Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arte e Spettacolo). Ha studiato a Pavia, dove si è laureata in Semiotica e ha conseguito un diploma post-lauream in Epistemologia.
Dal 1981 è stata review-editor per l’Europa continentale del “Journal of Pragmatics” (North-Holland, ora Elsevier; consultabile sul sito www.sciencedirect.com), dal 1990 editor e dal 2010 membro dell’Honorary Board della rivista. È nel comitato scientifico della serie di Emerald, UK, ‘Studies in Pragmatics’ (SiP) e della LIT Verlag (Münster, Hamburg, London), per la collana ‘Romanistische Linguistik’. Svolge attività come ‘referee’ per pubblicazioni internazionali. Fin dagli inizi i suoi interessi scientifici si sono indirizzati alla pragmatica linguistica, allo studio degli usi della lingua in situazione e alla costruzione discorsiva dell’identità. I suoi principali interessi di ricerca includono: pragmatica, filosofia del linguaggio e semiotica, linguistica testuale, retorica, stilistica, psicolinguistica, analisi conversazionale, comunicazione istituzionale. In questi campi ha tenuto conferenze e pubblicato numerosi lavori, in sedi nazionali e internazionali. Le sue ricerche sono volte a costruire un modello di analisi linguistico-pragmatica che raccorda prospettive disciplinari ancor oggi molto lontane, in particolare la retorica, la stilistica dei testi e dei discorsi e la psicologia della comunicazione.