FILOSOFIA TEORETICA

DOCENTE: GERARDO CUNICO
ANNO: 2016-2017
SSD: M-FIL/01
CFU: 9

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: FILOSOFIA (2016-2017)
MUTUAZIONI:
LETTERE (2016-2017) 9 CFU

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Esistenza, coscienza di sé e relazione con altri.

Si propone un percorso che parte dalle riflessioni di Aristotele sull’esistenza umana come percezione di sé in relazione di scambio con altri (nell’ambito del trattato sull’amicizia), per passare alla problematica idealistica del riconoscimento e dell’interazione reciproca o attraverso la deduzione etica (Fichte) o attraverso la dialettica oppositiva che sfocia nell’autocoscienza (Hegel), per concludere con la configurazione esistenziale del nesso tra io e comunicazione (Jaspers).

Il docente si avvarrà della collaborazione del Dottor Attilio Bruzzone.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

A) Manuale orientativo
A. Pieretti, Filosofia teoretica, La Scuola, Brescia 2008.

B) Testi base
Aristotele, Etica Nicomachea, Bompiani, Milano 2000 (libro IX).
J.G. Fichte, Missione del dotto, Bompiani, Milano 2013.
G.W.F. Hegel, Fenomenologia dello spirito, Einaudi, Torino, 2008 (cap. IV, Autocoscienza).
K. Jaspers, Filosofia, UTET, Torino, 1996 (pp. 493-543).

C) Letture introduttive e di approfondimento
R. Mondolfo, La comprensione del soggetto umano nell'antichità classica, La Nuova Italia, Firenze, 1967; Bompiani, Milano, 2012 (spec. parte II, cap. IV).
E. Berti, Aristotele, La Scuola, Brescia 2013.
G. Reale, Introduzione a Aristotele, Laterza, Roma-Bari 2011.
V. Verra, Introduzione a Hegel, Laterza, Roma-Bari 1988.
J. Habermas, Lavoro e interazione, Feltrinelli, Milano, 1975.
G. Cantillo, Introduzione a Jaspers, Laterza, Roma-Bari 2001.
C. Fiorillo, Fragilità della verità e comunicazione. La via ermeneutica di Karl Jaspers, Aracne, Roma 2003.


Altre indicazioni saranno fornite a lezione e su Aulaweb.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Parte I

Esistenza, coscienza di sé e relazione con altri (I).

Si propone un percorso che parte dalle riflessioni di Aristotele sull’esistenza umana come percezione di sé in relazione di scambio con altri (nell’ambito del trattato sull’amicizia), per passare alla problematica idealistica del riconoscimento e dell’interazione reciproca o attraverso la deduzione etica (Fichte) o attraverso la dialettica oppositiva che sfocia nell’autocoscienza (Hegel), per concludere con la configurazione esistenziale del nesso tra io e comunicazione (Jaspers).

Il docente si avvarrà della collaborazione del Dottor Attilio Bruzzone.

Parte II

Esistenza, coscienza di sé e relazione con altri (II).

Si partirà da impostazioni fenomenologiche che sostengono una cooriginarietà del sé e del rapporto con altri (Marcel, Ricoeur) oppure un deciso primato dell’altro (Levinas) per un giungere a una posizione che propone come fondante e determinante lo scambio comunicativo (Habermas).

Questa parte del corso avrà anche uno svolgimento seminariale, con un apporto attivo degli studenti. Il docente si avvarrà della collaborazione del Dottor Attilio Bruzzone.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Parte I:

A) Manuale orientativo
A. Pieretti, Filosofia teoretica, La Scuola, Brescia 2008.

B) Testi base
Aristotele, Etica Nicomachea, Bompiani, Milano 2000 (libro IX).
J.G. Fichte, Missione del dotto, Bompiani, Milano 2013.
G.W.F. Hegel, Fenomenologia dello spirito, Einaudi, Torino, 2008 (cap. IV, Autocoscienza).
K. Jaspers, Filosofia, UTET, Torino, 1996 (pp. 493-543).

C) Letture introduttive e di approfondimento
R. Mondolfo, La comprensione del soggetto umano nell'antichità classica, La Nuova Italia, Firenze, 1967; Bompiani, Milano, 2012 (spec. parte II, cap. IV).
E. Berti, Aristotele, La Scuola, Brescia 2013.
G. Reale, Introduzione a Aristotele, Laterza, Roma-Bari 2011.
V. Verra, Introduzione a Hegel, Laterza, Roma-Bari 1988.
J. Habermas, Lavoro e interazione, Feltrinelli, Milano, 1975.
G. Cantillo, Introduzione a Jaspers, Laterza, Roma-Bari 2001.
C. Fiorillo, Fragilità della verità e comunicazione. La via ermeneutica di Karl Jaspers, Aracne, Roma 2003.

Parte II:

A) Testi base
E. Levinas, G. Marcel, P. Ricoeur, Il pensiero dell’altro, Edizioni Lavoro, Roma 1999 (pp. 3-69).
J. Habermas, Teoria dell’agire comunicativo, Il Mulino, Bologna, 1997 (cap. V)

B) Letture introduttive e di approfondimento
F. Riva, Una possibilità per l’altro, in Il pensiero dell’altro, Edizioni Lavoro, Roma 1999 (pp. VII-LXVI).
R. Celada Ballanti, Libertà e mistero dell'essere. Saggio su Gabriel Marcel, Tilgher, Genova, 1991.
F. Brezzi , Introduzione a Ricoeur, Laterza, Roma-Bari 2006.
G. Ferretti, La filosofia di Levinas, Rosenberg & Sellier, Torino 2010.
G. Cunico, Critica e ragione utopica, Marietti, Genova, 1988 (parte II).
G. Cunico, Lettura di Habermas, Queriniana, Brescia, 2009 (parte I).


Altre indicazioni saranno fornite a lezione e su Aulaweb. 

Metodi di Accertamento

L'esame consiste in un colloquio orale. La presentazione di una relazione (scritta e orale) durante la parte seminariale del corso sostituirà una parte dell’esame.
Programma per 6 CFU:
il testo A e due a scelta fra i testi B.
Pprogramma per 9 CFU :
Parte I: il testo A e due a scelta fra i testi B.
Parte II: un testo a scelta del gruppo A.

Obbiettivi Formativi

Mettere in grado gli studenti di individuare e mettere a fuoco i problemi teoretici della riflessione filosofica, nella loro distinzione, ma anche nel loro collegamento con le altre problematiche, attraverso una presentazione selettiva che renda capaci di confrontarsi con i testi classici della tradizione e con le principali discussioni attualmente in corso.


Curriculum Docente

Nato a Genova nel 1949, si è laureato in Filosofia a Genova nel 1974 con Alberto Caracciolo e ha poi perfezionato i suoi studi in Germania, all'università di Tubinga. Con questa università (e in particolare con diversi docenti delle Facoltà di Filosofia, Filologia moderna, Teologia cattolica e Teologia evangelica) continua a mantenere vivi rapporti, così come con altri atenei e centri di ricerca della Germania e della Polonia.
Dal 1981 al 2000 è stato ricercatore confermato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Genova. Nel 1993/94 ha ricoperto per supplenza l'insegnamento di Filosofia teoretica B. Dal 1994/95 al 1999/2000 ha tenuto per affidamento il corso di Filosofia della religione (o Filosofia delle religioni). Dal 2000 è stato professore associato nel settore M-FIL/01 (Filosofia teoretica), insegnando Filosofia della religione e dal 2003/04 anche Filosofia teoretica A e Filosofia del dialogo interreligioso (per il corso di laurea specialistica). Dal 2005 al 2008 è stato professore straordinario, sempre per il settore M-FIL/01; nel 2006/07 e 2007/08 ha insegnato nel corso di laurea triennale Filosofia teoretica B e Propedeutica filosofica (modulo Metafisica) e nel corso di laurea specialistica Filosofia del dialogo interreligioso (secondo modulo). Dal 2008 è professore ordinario; dal 2008/09 insegna nel corso di laurea triennale Filosofia teoretica A, dal 2012/13 anche Propedeutica filosofica (primo o secondo modulo); nel corso di laurea magistrale ha insegnato fino al 2013/14 Filosofia del dialogo interreligioso; dal 2014/15 insegna Teoresi filosofica.

Linee di Ricerca

Dopo aver affrontato i nodi dell’ontologia utopica (Ernst Bloch) e della filosofia pratica in prospettiva comunicativa (Jürgen Habermas), si è a lungo dedicato ai rapporti tra filosofia e religione, e in particolare ai problemi del male, della redenzione e della teodicea e al nesso tra storia ed escatologia, ripercorrendo le tappe del filone "messianico" e "chiliastico" della filosofia, a partire da Lessing e Kant, passando per il "messianismo polacco" e il "messianismo dionisiaco" di Nietzsche, fino a giungere ad autori del Novecento (Bloch, Kracauer, Benjamin, Horkheimer, Adorno). Attualmente il filone principale è il progetto di un'ermeneutica utopico-critica per il dialogo interculturale e interreligioso.

Pubblicazioni principali

Monografie:
Essere come utopia. I fondamenti della filosofia della speranza di Ernst Bloch, Le Monnier, Firenze 1976.
Critica e ragione utopica. A confronto con Habermas e Bloch, Marietti, Genova 1988.
Messianismo dionisiaco. Percorsi "apocrifi" per una rilettura di Nietzsche, Marietti, Genova 1992.
Da Lessing a Kant. La storia in prospettiva escatologica, Marietti, Genova 1992.
Il millennio del filosofo: chiliasmo e teleologia morale in Kant, ETS, Pisa 2001.
Messianismo, religione e ateismo nella filosofia del Novecento: Bloch, Kracauer, Benjamin, Adorno, Horkheimer, Habermas, Milella, Lecce 2001.
Oltre Saturno. Dialoghi per il tempo plurale, Diabasis, Reggio Emilia 2006.
Lettura di Habermas. Filosofia e religione nella società secolare, Queriniana, Brescia 2009.
Wege dorthin. Perspektiven des religiösen Gesprächs der Menschheit, Roderer, Regensburg 2015.

Opere curate:
J. Moltmann, In dialogo con Ernst Bloch, Queriniana, Brescia 1979.
E. Bloch, Experimentum mundi, Queriniana, Brescia 1980.
H. Gollwitzer, W. Weischedel, Credere e pensare, Marietti, Casale M. 1982 (con R. Garaventa).
J. Ritter, Metafisica e politica, Marietti, Casale M. 1983.
Kracauer: il riscatto del materiale, Marietti, Genova 1992.
Attualità e prospettive del "principio speranza". L'opera fondamentale e il pensiero di Ernst Bloch, La Città del Sole, Napoli 1998.
E. Bloch, Logos der Materie. Eine Logik im Werden. Aus dem Nachlass 1923-1949, Suhrkamp, Frankfurt a.M. 2000 (raccolta di testi inediti in lingua originale, introdotta e commentata).
I. Kant, Guerra e pace: politica, religiosa, filosofica. Scritti editi e inediti (1775-1798), Diabasis, Reggio Emilia 2004.
H. Küng, L'intellettuale nell'Islam, Diabasis, Reggio Emilia 2005.
Ethos mondiale e globalizzazione, Il Melangolo, Genova 2005 (con K.J. Kuschel e D. Venturelli).
Kant e l'idea di Europa, Il Melangolo, Genova 2005 (con P. Becchi e O. Meo).
Messianismo: Ebraismo Cristianesimo Filosofia, in "Humanitas", 60 (2005), n. 1-2 (con F. Camera).
Spazio globale: politica, etica e religione, Diabasis, Reggio Emilia 2005 (con A. Pirni).
Etica, religione storia. Studi in memoria di Giovanni Moretto, Il Melangolo, Genova 2006 (con D. Venturelli e R. Celada Ballanti).
A. Balletto, Tra i tempi, Diabasis, Reggio Emilia 2009.
Religioni e salvezza, Fridericiana, Napoli 2010 (con H. Spano).
Culture e religioni: la pluralità e i suoi problemi, Il Melangolo, Genova 2011 (con D. Venturelli).
Orientierungskrise - Orientation Crisis, S. Roderer Verlag, Regensburg 2014 (con M. Eckert).