EPIGRAFIA LATINA MODULO II

DOCENTE: GIOVANNI MENNELLA
ANNO: 2013-2014
SSD: L-ANT/03
CFU: 6

Questo Insegnamento è parte di
65336 EPIGRAFIA GRECA E LATINA (LM) (12 CFU)

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: SCIENZE DELL'ANTICHITA' ARCHEOLOGIA, FILOLOGIA E LETTERATURE, STORIA (2013-2014)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Nella prima parte del corso, introduttiva, saranno trattati i seguenti argomenti:
 1. 
Definizione della disciplina e sue aree interdisciplinari.
 2. Le grandi raccolte e le 
banche dati epigrafiche.
 3. L'alfabeto.
 4. I nomi dell"uomo romano".
5. L'epigrafia 
funeraria.
Schede di esercitazioni pratiche sulla tematica al punto 5.
 Nella seconda 
parte, che approfondisce e completa la prima, saranno trattati i seguenti argomenti:
 
6. Le carriere senatoria, equestre, civica.
 7. Le titolature imperiali.
8. La classificazione 
delle iscrizioni.
 9. Epigrafia, archeologia e storia: guida alla risoluzione dei problemi 
essenziali di identificazione e di classificazione.
 Schede di esercitazioni pratiche sulle 
tematiche ai punti 6-9.

Il corso è integrato da una serie di incontri seminariali e di visite, con esercitazioni 

pratiche, nelle principali raccolte museali e in siti archeologici della Liguria che 

espongono materiale epigrafico.





Durante l'a.a. è previsto un ciclo seminariale integrativo curato dalla dott.ssa Elena 
Cimarosti sull'epigrafia anfiteatrale nel mondo romano.

Gli studenti impossibilitati a frequentare sono pregati di mettersi 
in contatto col 
docente per la stesura di un programma alternativo.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Manuale di riferimento:

A. BUONOPANE, Manuale di epigrafia latina, Carocci, Roma 
2009 (scelta di capitoli da 
concordare).


In aggiunta: 
G. POMA, Le istituzioni politiche 
del mondo romano, Il Mulino, Bologna 2002 (e 
successive ristampe).

Metodi di Accertamento

Colloquio orale: accerta l’acquisizione della metodologia di base per l’analisi dei testi 
epigrafici, nonché la conoscenza sia delle principali forme della scrittura, sia delle 
principali categorie di documenti epigrafici, soprattutto di carattere pubblico e 
istituzionale, sia degli strumenti bibliografici di ricerca e aggiornamento.
 E' anche richiesta la conoscenza delle istituzioni pubbliche e 
private alle quali si riferiscono le iscrizioni commentate.

Obbiettivi Formativi

L’obiettivo formativo precipuo del corso mira a fornire le conoscenze teoriche e pratiche indispensabili a leggere, tradurre e interpretare i messaggi epigrafici di età romana (notoriamente la “civiltà della scrittura” per eccellenza), nelle varietà delle loro tipologie e delle loro manifestazioni. Contestualmente il corso si propone anche l’obiettivo di illustrare e di approfondire adeguatamente gli aspetti storici, istituzionali, economico-sociali e culturali riflessi dall’analisi contenutistica di ciascun documento, inquadrandoli nel più vasto patrimonio conoscitivo del mondo antico e segnatamente dell’età romana. Il corso prevede una serie di uscite con esercitazioni pratiche sul rilevamento e
la schedatura (cartacea ed elettronica) di materiale epigrafico esposto in musei e raccolte della Liguria e del Piemonte.


Curriculum Docente

Giovanni Mennella si è laureato in Lettere (indirizzo classico) e in Storia nell’Università di Genova, dove ha anche conseguito il diploma di perfezionamento in Storia Antica. Già docente di Storia dell’economia antica nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Salerno, oltre che di Storia romana e di Epigrafia latina nella facoltà di Magistero dell’Università di Genova, in questo stesso ateneo è professore ordinario di Storia romana nel corso di laurea triennale in Lettere, e docente di Epigrafia latina e di Epigrafia cristiana nel corso Magistrale interclasse di Scienze dell’Antichità. Past president di Terra Italia onlus - Associazione per lo studio dell’Italia romana, è vicepresidente dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, membro della Commissione per i "Supplementa Italica", e socio corrispondente della Pontificia Accademia Romana di Archeologia, nonché dell’Accademia Ligure di Scienze e Lettere. E' anche ispettore epigrafista onorario della Soprintendenza Archeologica della Liguria. Studioso di epigrafia latina segnatamente nell’ambito territoriale ligure e piemontese, è autore di 6 volumi monografici e di circa 350 contributi scientifici tra articoli, saggi e recensioni.