FONTI LETTERARIE E TEOLOGICHE PER L'ICONA (LM)

DOCENTE: LIA RAFFAELLA CRESCI
ANNO: 2013-2014
SSD: L-FIL-LET/07
CFU: 9

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: STORIA DELL’ARTE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO (2013-2014)
MUTUAZIONI:
SCIENZE DELL'ANTICHITA' ARCHEOLOGIA, FILOLOGIA E LETTERATURE, STORIA (2013-2014) 9 CFU

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Il dibattito teologico sull’icona e i suoi riflessi sui soggetti, sugli schemi e sulle tecniche rappresentative.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

P.A. FLORENSKIJ, Le porte regali, Milano, Adeplphi, 1977.
L. USPENSKIJ, La teologia dell’icona, Milano, La Casa di Matriona, 1995.
H. BELTING, Il culto delle immagini, Roma, Carocci Editore, 2001.
C. BARBER, Figure and Likeness, Princeton, Princeton University Press, 2002
O. DEMUS, L’arte bizantina e l’Occidente, Torino, Giulio Einaudi Editore, 2008.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

l dibattito teologico sull’icona e i suoi riflessi sui soggetti, sugli schemi e sulle tecniche rappresentative.
I pricipali schemi iconografici.
Natività: dallo schema iconografico bizantino a Giotto
Deposizione: dallo schema iconografico bizantino a Giovanni Bellini

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

P.A. FLORENSKIJ, Le porte regali, Milano, Adeplphi, 1977.
L. USPENSKIJ, La teologia dell’icona, Milano, La Casa di Matriona, 1995.
H. BELTING, Il culto delle immagini, Roma, Carocci Editore, 2001.
C. BARBER, Figure and Likeness, Princeton, Princeton University Press, 2002
O. DEMUS, L’arte bizantina e l’Occidente, Torino, Giulio Einaudi Editore, 2008.
L. USPENSKIJ & V. LOSSKIJ, Il senso delle icone, Milano, Jaca Book, 2007.

Metodi di Accertamento

Prova orale: lettura e commento di testi storiografici e teologici presentati a lezione, per verificare la capacità di collocare criticamente i testi nel dibattito teologico sull’icona;analisi di schemi iconografici, per verificare la capacità di individuare il rapporto tra il
linguaggio figurativo e le tematiche teologiche.

Obbiettivi Formativi

Letture di testi sul dibattito teologico, sull’immagine nel mondo bizantino, sue influenze sul linguaggio artistico, ruolo della tradizione culturale bizantina nella trasmissione di opere letterarie antiche concernenti le arti figurative.

Curriculum Docente

Lia Raffaella Cresci si è laureata in Lettere classiche presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Genova nel 1972. Assistente ordinaria di Letteratura greca, professore associato e attualmente ordinario di Filologia bizantina. E’ autrice di edizioni critiche, di saggi, articoli e recensioni pubblicati in sedi scientifiche italiane e straniere. Principali linee di ricerca: romanzo antico, epigramma ellenistico, storiografia bizantina dei secoli VI e X-XIII, retorica bizantina, poesia innografia del VI secolo, poesia bizantina dei secoli VII e X-XII, traduzioni in slavo ecclesiastico di testi agiografici bizantini, ricerca didattica sull’insegnamento della lingua e della letteratura greca antica. Dal 2008 al 2015 è stata Coordinatore del Corso di laurea in Lettere; ha coordinato per nove anni il Team di Tirocinio della SSIS; fa parte della Commissione di Ateneo per le Lauree Magistrali per l'insegnamento, i PAS e i TFA; è stata membro dell'Osservatorio per la Qualità della Formazione dell'Ateneo genovese e del Presidio per la Qualità della Formazione dal 2013 al 2015.