FILOLOGIA GRECA (LM)

DOCENTE: LARA PAGANI
ANNO: 2015-2016
SSD: L-FIL-LET/02
CFU: 6

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: SCIENZE DELL'ANTICHITA': ARCHEOLOGIA, FILOLOGIA E LETTERATURE, STORIA (2015-2016)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

1) Presentazione sintetica dei principali aspetti connessi alla filologia e alla critica testuale in relazione alla trasmissione di testi della letteratura greca antica; “anatomia” di un’edizione critica, con lettura e interpretazione di apparati critici; introduzione all’uso di strumenti bibliografici e database online pertinenti alla disciplina.
2) L’edizione degli scolii all’Iliade. Panoramica sugli scolii antichi all’Iliade: proposta di ricostruzione del corpus, articolazione in classi, testimoni manoscritti. Presentazione delle edizioni esistenti (Scholia Graeca in Homeri Iliadem [Scholia vetera], rec. H. Erbse, I-VII, Berolini 1969-1988; Scholia D in Iliadem, ed. H. van Thiel, 2000, http://kups.ub.uni-koeln.de/1810/) e del progetto di una nuova edizione aggiornata e ampliata. Esercitazioni guidate su parti del testo scoliastico, con lettura dei testimoni manoscritti ed esegesi del contenuto.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

P. CHIESA, Elementi di critica testuale, Bologna, Pàtron Editore, 2012 (II ed.),
M.L. WEST, Critica del testo e tecnica dell’edizione, Palermo, L’Epos, 1991 (trad. it. di Textual criticism and editorial technique, Stuttgart 1973).

I passi esaminati a lezione saranno distribuiti in fotocopia. I manoscritti esaminati a lezione e utilizzati per le esercitazioni saranno presentati in riproduzioni digitali disponibili on line.

Metodi di Accertamento

Prova scritta: consiste in una relazione su uno scolio o un gruppo di scolii all’Iliade, preventivamente concordati con la docente, e intende verificare la capacità sia di comprendere il significato del testo scoliastico, sia di presentarne il contenuto in una forma ben strutturata e argomentata e con padronanza della terminologia tecnica.
Prova orale: consiste in un colloquio in cui sarà accertata la comprensione dei meccanismi e degli strumenti della critica del testo e la capacità di interpretare un apparato critico, a partire dalla traduzione e discussione dei passi (anche degli scolii iliadici) esaminati durante il corso.

Obbiettivi Formativi

L’insegnamento si propone l’acquisizione della conoscenza dei meccanismi e della terminologia della critica del testo; l’acquisizione di competenze in relazione alla ricostruzione di tradizioni manoscritte, alla discussione di varianti,alla proposta di congetture; l’acquisizione della capacità di leggere un’edizione critica di un testo della letteratura greca antica, comprendendo appieno le informazioni fornite nell’apparato e nella praefatio; l’acquisizione di familiarità con gli strumenti bibliografici e i database online pertinenti alla disciplina.

Curriculum Docente

Si è laureata in Lettere Classiche presso l’Università di Genova (1999) e ha conseguito il Dottorato di ricerca in Filologia greca e latina presso il medesimo Ateneo (2004). Dal 2004 al 2012 è stata Borsista e Assegnista presso il D.AR.FI.CL.ET., poi D.A.FI.ST, dove, dal 2103 al 2015 è stata Ricercatore TD. Da dicembre 2015 è Professore Associato presso il medesimo Dipartimento. Fa parte del collegio dei docenti del Dottorato in Letterature e culture classiche e moderne. Dall’a.a. 2009/2010 ha svolto attività di supporto alla didattica in relazione al Lettorato di greco e alle lezioni di metrica e filologia dell’insegnamento di Letteratura greca per il Corso di Laurea Triennale in Lettere.
Ha svolto soggiorni di ricerca presso la “Fondation Hardt pour l’étude de l’antiquité classique” (Vandœuvres - Genève) nel 2006 e nel 2014; è stata visiting scholar presso il Center for Hellenic Studies (Harvard University) di Washington nel 2014. È a capo di una delle Unità di ricerca del progetto “Omero, Esiodo, Pindaro, Eschilo: forme e trasmissione dell’esegesi antica”, che ha ricevuto un finanziamento triennale (2013-2016) nell’ambito del FIRB – Futuro in ricerca 2012. È Associate Editor del Lexicon of Greek Grammarians of Antiquity (LGGA) di Brill, partecipa al progetto Poorly Attested Words in Ancient Greek (PAWAG) ed è uno dei Rédacteurs del Centro Italiano dell’Année Philologique (www.aristarchus.unige.it).
È autrice di un’edizione critica, di articoli e recensioni pubblicati in sedi scientifiche italiane e straniere. Le sue principali linee di ricerca riguardano: la storia della filologia, della grammatica e dell’erudizione greche antiche, gli studi omerici, la lessicografia greca e la riflessione teorica sulla lingua nell’antichità greca, la papirologia letteraria.
https://unige-it.academia.edu/LaraPagani