EPIGRAFIA CRISTIANA (LM)

DOCENTE: GIOVANNI MENNELLA
ANNO: 2015-2016
SSD: L-ANT/03
CFU: 6

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: SCIENZE DELL'ANTICHITA': ARCHEOLOGIA, FILOLOGIA E LETTERATURE, STORIA (2015-2016)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Il corso si divide in due parti: una parte introduttiva all'epigrafia cristiana, e una parte di approfondimento su una tematica particolare, esaminata anche alla luce della specifica documentazione. La parte introduttiva mira a illustrare le differenze, le identità e le trasformazioni che il messaggio epigrafico pagano acquisisce o conferma nella nuova realtà cristiana fra il I e il VII secolo d.C. in tre aree geografiche fondamentali: Palestina, Roma, mondo occidentale. L'analisi è accompagnata dalla lettura e dal commento di un congruo numero di iscrizioni. La parte di approfondimento mira a esaminare come una determinata istituzione romana viene considerata nell'ottica pagana e nell'ottica cristiana: l'argomento di quest'anno riguarda il problema dell'assistenzialismo. L'analisi è accompagnata dalla lettura e dal commento di una serie di testi.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Iscrizioni cristiane a Roma. Testimonianze di vita cristiana (secoli III-VII), a cura di C. Carletti, Firenze 1986 e successive ristampe. C. Carletti, Epigrafia dei cristiani in Occidente dal III al VII secolo. Ideologia e prassi, Bari 2008 (alcuni capitoli). D. Mazzoleni, Epigrafi del mondo cristiano antico, Roma 2002 (alcuni capitoli)

Metodi di Accertamento

Colloquio orale: accerta l’acquisizione della metodologia di base per il raggiungimento degli obiettivi formativi, consistente nell’analisi dei testi 
epigrafici, nonché nella conoscenza sia delle principali forme della scrittura, sia delle 
principali categorie di documenti epigrafici, sia degli strumenti bibliografici di ricerca e aggiornamento.
 I commenti avvengono sulla base di schede interattive preconsegnate, che servono anche per verificare "in itinere" lo stato di preparazione dello studente.

Obbiettivi Formativi

L'insegnamento mira a completare e a ad approfondire le tematiche incontrate nel modulo di Epigrafia latina nel corso di Epigrafia greca e latina, impartito in questo stesso corso di laurea, attraverso l'esame e l'analisi di forme e contenuti dell'epigrafia classica dopo il suo passaggio alla cristianità (IV-VII sec. d.C.). Offre allo studente una serie di chiavi di lettura complementare soprattutto in campo archeologico, storico-letterario e linguistico (l'epigrafe intesa nel constesto monumentale e culturale nella tarda antichità, nonchè come testimonianza diretta dell'evoluzione finale della lingua greca e latina e delle sue espressioni scrittorie).

Curriculum Docente

Giovanni Mennella si è laureato in Lettere (indirizzo classico) e in Storia nell’Università di Genova, dove ha anche conseguito il diploma di perfezionamento in Storia Antica. Già docente di Storia dell’economia antica nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Salerno, oltre che di Storia romana e di Epigrafia latina nella facoltà di Magistero dell’Università di Genova, in questo stesso ateneo è professore ordinario di Storia romana nel corso di laurea triennale in Lettere, e docente di Epigrafia latina e di Epigrafia cristiana nel corso Magistrale interclasse di Scienze dell’Antichità. Past president di Terra Italia onlus - Associazione per lo studio dell’Italia romana, è vicepresidente dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, membro della Commissione per i "Supplementa Italica", e socio corrispondente della Pontificia Accademia Romana di Archeologia, nonché dell’Accademia Ligure di Scienze e Lettere. E' anche ispettore epigrafista onorario della Soprintendenza Archeologica della Liguria. Studioso di epigrafia latina segnatamente nell’ambito territoriale ligure e piemontese, è autore di 6 volumi monografici e di circa 350 contributi scientifici tra articoli, saggi e recensioni.