ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE GRECA E ROMANA

DOCENTE: BIANCA MARIA GIANNATTASIO
ANNO: 2013-2014
SSD: L-ANT/07
CFU: 9

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI (2013-2014)
MUTUAZIONI:
SCIENZE STORICHE, ARCHIVISTICHE E LIBRARIE (2013-2014) 6 CFU
LETTERE (2013-2014) 9 CFU

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Archeologia e storia dell'arte greca e romana: contesti e monumenti greci e romani. Sviluppo storico dell’arte greca e romana dalle origini al tardo-antico (età costantiniana).

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Un manuale a scelta tra i seguenti per la parte greca:
A. GIULIANO, Arte greca, Carocci, Roma 2008
G. BEJOR, M. CASTOLDI, C. LAMBRUGO, Arte greca, Mondadori, Pomezia 2008
Un manuale a scelta tra i seguenti per la parte romana:
R. BIANCHI BANDINELLI, M. TORELLI, Etruria e Roma, UTET, Torino 1986, pp. 63-155 + schede di arte romana
M.TORELLI, M.MENICHETTI, G.L.GRASSIGLI, Arte e archeologia del mondo romano, Longanesi, Milano 2008

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Archeologia e storia dell'arte greca e romana: contesti e monumenti greci e romani. Sviluppo storico dell’arte greca e romana dalle origini al tardo-antico (età costantiniana).
Origine ed evoluzione dello spazio pubblico in Grecia e a Roma: agorà e foro.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Un manuale a scelta tra i seguenti per la parte greca:
A. GIULIANO, Arte greca, Carocci, Roma 2008
G. BEJOR, M. CASTOLDI, C. LAMBRUGO, Arte greca, Mondadori, Pomezia 2008
Un manuale a scelta tra i seguenti per la parte romana:
R. BIANCHI BANDINELLI, M. TORELLI, Etruria e Roma, UTET, Torino 1986, pp. 63-155 + schede di arte romana
M.TORELLI, M.MENICHETTI, G.L.GRASSIGLI, Arte e archeologia del mondo romano, Longanesi, Milano 2008
F. LONGO, La definizione di un nuovo spazio pubblico. L’agorà del ceramico dalla nascita alla spedizione di Sicilia, in “Atene e l’Occidente. I grandi temi. Le premesse e i protagonisti, le forme della comunicazione e dell’interazione, i modi dell’intervento ateniese in Occidente”, Atti del convegno internazionale, Atene 25-27 maggio 2006, Scuola archeologica italiana di Atene, Atene 2007, pp. 117-153.
F.COARELLI, Il foro romano, Periodo arcaico, Quasar, Roma 1983.

Metodi di Accertamento

Prova orale: si accerta la conoscenza dei principali monumenti e contesti greci e romani e si richiede capacità di lettura critica dei fenomeni artistici e della committenza. Prova scritta facoltativa (riservata solo al modulo di approfondimento da 9cfu) per testare le conoscenze relative all’ organizzazione dello spazio pubblico ad Atene e a Roma.Si raccomanda la frequenza; gli studenti impossibilitati a frequentare sono pregati di mettersi in contatto con la docente per concordare un programma pesonale.

Obbiettivi Formativi

L’insegnamento di “Archeologia e storia dell’arte greca e romana” si pone l’obiettivo di fornire un quadro complessivo della storia dell’arte antica, e dello sviluppo storico della cultura materiale greca e romana dall’XI sec.a.C. al IV sec.d.C.


Curriculum Docente

Laureata in Lettere Classiche (a.a. 1970/71) presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Genova; Assistente Ord. dal 1978; PA di Archeologia della Magna Grecia (L-ANT/07) dal 1986, tiene gli insegnamenti di Archeologia della Magna Grecia (Laurea magistrale) e di Archeologia e storia dell’arte greca e romana (Corso in Conservazione dei beni culturali). Direttore della Scuola di Specializzazione in Archeologia classica (2002-2008); Presidente del CdS in Conservazione dei beni culturali (2006-2011); fa parte della Scuola di Dottorato di culture classiche e moderne e del Consiglio della Scuola di Specializzazione in beni archeologici. E’ membro del Consiglio Scientifico-Didattico di ICoN-Italian Culture on the Net, con sede presso l’Università di Pisa.
Ha condotto scavi in Liguria (Grotta Pollera; Vobbia-GE; Bergeggi-SV), in Sicilia (Thapsos; Naxos). Ha collaborato con le Soprintendenze Archeologiche della Liguria, della Sicilia Orientale, di Cagliari e Oristano. Dal 1990, come membro della Missione Archeologica Nora, organizza campagne di scavo, anche a scopo didattico, a Nora (CA), incentrando il proprio interesse sul settore nord-occidentale della città verso la zona portuale.
Attualmente è Coordinatore della LM2-LM15-Scienze dell'Antichità.
Interessi di studio e ricerca: età del ferro in Liguria: cultura materiale e traffici commeciali del Mediterraneo; organizzazione urbana del quartiere nord-occidentale di Nora e studio del materiale proveniente dallo scavo  (dal VI sec.a.C. al VI/VII sec. d.C.); scultura romana; trasmissione dell’antico e recezione dei modelli antichi; problematiche dei beni culturali dalla tutela alla valorizzazione. Su tali argomenti, confluiti in diverse pubblicazioni (più di ottanta tra monografie, curatele, articoli e recensioni) ha curato ed organizzato convegni nazionali ed internazionali.