PSICOLOGIA COGNITIVA AVANZATA (LM)

DOCENTE: ALBERTO GRECO
ANNO: 2015-2016
SSD: M-PSI/01
CFU: 9

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: METODOLOGIE FILOSOFICHE (2015-2016)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

A scelta una delle tre parti del corso (vedi programma per 9 cfu)


1. Sistemi e modelli cognitivi.

2. Metodi delle scienze cognitive applicate.

3. Conoscenza e tecnologia. Applicazioni della psicologia cognitiva

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Per gli studenti frequentanti sono sufficienti gli appunti delle lezioni e i lucidi del corso, che saranno disponibili su Aulaweb al termine di ogni blocco di lezioni.

Per gli studenti non frequentanti:

A. GRECO, Sistemi e modelli cognitivi, Roma, Aracne, 2011

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Questo programma è valido anche per gli studenti di Psicologia che utilizzano l’insegnamento per 8 cfu.


In base agli interessi degli studenti saranno trattati, a diverso livello di approfondimento, alcuni dei seguenti argomenti.

1. Sistemi e modelli cognitivi

Attenzione ed errori. Risorse attentive e interferenza. Modelli dell'attenzione. Problemi attentivi in ambito applicativo. Problemi di attenzione spaziale e visual search. Situation awareness. Carichi di lavoro. Modello GEMS dell'errore umano. Errori in ambito medico. Metodi di identificazione dell'errore.

Processi impliciti. Tecniche di priming semantico. Apprendimento implicito. Test di associazione implicita e altre tecniche di valutazione degli atteggiamenti.

Rappresentazione e knowledge management. Riconoscimento di configurazioni e organizzazione percettiva. Costanze percettive e sistema di riferimento. Problemi percettivi in ambito applicativo. Ragionamento analogico induttivo. Categorizzazione in ambito medico. Ontologie. Limitazioni nelle risorse mnestiche: problemi in ambito applicativo. Rappresentazione delle conoscenze formali e strutturate. Conoscenze dichiarative e procedurali. Rappresentazioni diagrammatiche e ragionamento diagrammatico. Teoria della dipendenza concettuale. Inferenze, elaborazioni spontanee, curiosità. Ruolo degli schemi nella teoria dell'errore umano. Rappresentazione del tempo.

Problem solving. Teoria cognitiva del problem solving. Problem solving e pianificazione. Creatività e innovazione. Ragionamento.

Giudizio e decisione. Giudizio sulle cause. Giudizio sulle probabilità. Decisione: stretegie simboliche e nonsimboliche. Modelli psicoeconomici. Procedure decisionali.


2. Metodi delle scienze cognitive applicate

Studio empirico dei processi cognitivi. Fondamenti di un esperimento cognitivo: principali concetti di metodologia della ricerca. Analisi di esperimenti.

Metodologia della simulazione. Definizione dei sistemi cognitivi. Teoria dei sistemi. Scienza cognitiva. Concetto di "modello" e modelli simulativi. Validazione dei modelli simulativi. Cibernetica, informazione, intelligenza artificiale. Modelli simbolici e reti neurali. Architetture cognitive. Tecniche di simulazione della personalità. L'approccio dei sistemi dinamici. Simulazioni ad agente.

Questionari e analisi del contenuto. Tecniche del questionario. Focus group. Metodi di analisi del contenuto.

Job analysis, metodi di progettazione del lavoro. Analisi delle competenze. Mapping cognitivo e mapping causale.

Task analysis. Metodi di task analysis cognitiva, metodi di process charting, metodi di identificazione dell'errore, metodi di valutazione della situation awareness e del sovraccarico mentale, metodi di analisi delle interfacce.


3. Conoscenza e tecnologia. Applicazioni della psicologia cognitiva

Ergonomia. Interazione uomo-macchina. Situation awareness. Design e usabilità. Ragionamento diagrammatico: istruzioni di montaggio.

Psicologia cognitiva ed economia. Decisioni economiche, decisioni di consumo, valutazione del rischio.

Case study: soluzione di problemi in un call center. Tempo psicologico e lavoro in una vetreria.

Applicazioni assistive. IM4U, un progetto robotico assistivo.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Testi validi anche per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 8 cfu


1) A.GRECO, Sistemi e modelli cognitivi, Roma, Aracne, 2011


2) Lettura di un articolo (in inglese) tra quelli che saranno indicati su Aulaweb
oppure a scelta tra a e b:

a) F. Di Nocera, Che cos'è l'ergonomia cognitiva, Carocci 2005 + F. Ferlazzo, Metodi in ergonomia cognitiva, Carocci 2006.

b) P. Legrenzi, Psicologia cognitiva applicata, Laterza, Roma, 2001.

Metodi di Accertamento

Gli studenti che non possono frequentare presenteranno all'esame orale i testi consigliati in calce al programma.

Agli studenti frequentanti è data l’opzione di presentare una breve relazione in aula durante le lezioni oppure di sostenere un orale finale.

Obbiettivi Formativi

Il corso si propone di completare la preparazione riguardante i processi cognitivi attraverso l'approfondimento degli aspetti teorici e metodologici degli strumenti applicativi. Saranno considerati i necessari fondamenti empirici e gli aspetti interdisciplinari di tali strumenti. Sarà dato particolare rilievo alle applicazioni, concernenti individui e organizzazioni, connesse con lo sviluppo di sistemi e modelli cognitivi. Una parte del corso sarà dedicata all’analisi dei rapporti tra conoscenza e contesti lavorativi e tecnologici (analisi dei compiti, trasferimento dell’apprendimento, innovazione, ergonomia cognitiva, ecc.).

Curriculum Docente

Alberto Greco, laureato cum laude in Filosofia nel 1973 a Genova e specializzato cum laude in Psicologia nel 1978 presso l’Univ. Cattolica di Milano, è stato Assegnista, Ricercatore e Professore Associato presso l’Università di Genova, ove attualmente è Professore di prima fascia di Psicologia Generale. E' coordinatore del corso di Laurea Magistrale in Metodologie Filosofiche e del curriculum in Psicologia, Antropologia e Scienze Cognitive del Dottorato in Scienze Sociali. E' responsabile del Laboratorio di Psicologia e Scienze Cognitive. La sua attività scientifica si articola in vari filoni, in generale all’interno di due grandi aree: una riguardante aspetti epistemologici, storici e metodologici della psicologia e delle scienze cognitive, ed una riguardante diversi processi cognitivi quali la psicologia del pensiero e i modelli cognitivi. Si è inoltre occupato di orientamento e dell’apprendimento di materie scientifiche. Si dedica, infine, agli aspetti applicativi della psicologia e delle scienze cognitive. Ha costruito il primo Master italiano in Scienze Cognitive. E’ nel board di Cognitive Systems e del Giornale di Psicologia. Ha pubblicato o curato volumi in italiano ed è autore di più di 80 lavori su riviste internazionali e italiane.