LETTERATURA ITALIANA

DOCENTE: QUINTO MARINI
ANNO: 2015-2016
SSD: L-FIL-LET/10
CFU: 12

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: STORIA (2015-2016)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Volti e risvolti della guerra in Dante e Tasso

1) I canti di Farinata e del conte Ugolino (Dante, La Divina Commedia, Inferno, canti X e XXXIII)

2) Il canto XX della Gerusalemme liberata

3) Lineamenti essenziali di Storia della letteratura italiana (i maggiori autori, indicati dal docente)

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

1) Dante Alighieri, La Divina Commedia: Inferno, in una recente ediz. scolastica (ad es. ed. Le Monnier, a cura di U. Bosco e G. Reggio, oppure Ed. Zanichelli, a cura di A.M. Chiavacci Leonardi)

2) T. Tasso, Gerusalemme liberata, a cura di F. Tomasi, Milano, Rizzoli, 2009 (oppure edizioni a cura di M. Guglielminetti, Milano, Garzanti, 2007; a cura di L. Caretti, Milano, Mondadori, 2006; a cura di C. Varese e G. Arbizzoni, Milano, Mursia, 2002)

3) Manuale recente di Storia e testi della letteratura italiana, anche ed. per le scuole superiori (ad es. G. Ferroni, Storia della letteratura italiana, I-IV, Milano, Mondadori, 2012; C. Segre e C. Martignoni, Testi nella Storia. La letteratura italiana dalle origini al Novecento, Ed. Scolastiche Bruno Mondadori, Milano, 2006; R. Luperini - C. Cataldi, La scrittura e l'interpretazione, Palermo, Palumbo, 2000 ecc.)

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Volti e risvolti della guerra in Dante, Tasso e Manzoni

1) I canti di Farinata e del conte Ugolino (Dante, La Divina CommediaInferno, canti X e XXXIII)

2) Il canto XX della Gerusalemme liberata

3) La guerra nei Promessi sposi (capp. XXVII-XXX)

4) Lineamenti di Storia della letteratura italiana

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

1) Dante Alighieri, La Divina Commedia: Inferno, in una recente ediz. scolastica (ad es. ed. Le Monnier, a cura di U. Bosco e G. Reggio, oppure Ed. Zanichelli, a cura di A.M. Chiavacci Leonardi)

2) T. Tasso, Gerusalemme liberata, a cura di F. Tomasi, Milano, Rizzoli, 2009 (oppure edizioni a cura di M. Guglielminetti, Milano, Garzanti, 2007; a cura di L. Caretti, Milano, Mondadori, 2006; a cura di C. Varese e G. Arbizzoni, Milano, Mursia, 2002)

3) A Manzoni, I promessi sposi, a cura di S.S. Nigro - E. Paccagnini, Milano, Mondadori, 2002 (oppure buona edizione scolastica commentata, o tascabile: cur. F. De Cristofaro, Milano, BUR, 2014; cur. V. Spinazzola, Milano, Grandi libri Garzanti, 2008; cur. F. Ulivi - P. Gibellini, Newton Compton, 2012)

4) Manuale recente di Storia e testi della letteratura italiana, anche ed. per le scuole superiori (ad es. G. Ferroni, Storia della letteratura italiana, I-IV, Milano, Mondadori, 2012; C. Segre e C. Martignoni, Testi nella Storia. La letteratura italiana dalle origini al Novecento, Ed. Scolastiche Bruno Mondadori, Milano, 2006; R. Luperini - C. Cataldi, La scrittura e l'interpretazione, Palermo, Palumbo, 2000 ecc.)

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 12 cfu

Volti e risvolti della guerra nella Letteratura italiana: dall'Inferno di Dante all'inferno del Carso di Ungaretti.

1) I canti di Farinata e del conte Ugolino (Dante, La Divina Commedia, Inferno, canti X e XXXIII)

2) Il canto XX della Gerusalemme liberata

3) La guerra nei Promessi sposi (capp. XXVII-XXX)

4) Il porto sepolto di Giuseppe Ungaretti

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 12 cfu

1) Dante Alighieri, La Divina Commedia: Inferno, in una recente ediz. scolastica (ad es. ed. Le Monnier, a cura di U. Bosco e G. Reggio, oppure Ed. Zanichelli, a cura di A.M. Chiavacci Leonardi)

2) T. Tasso, Gerusalemme liberata, a cura di F. Tomasi, Milano, Rizzoli, 2009 (oppure edizioni a cura di M. Guglielminetti, Milano, Garzanti, 2007; a cura di L. Caretti, Milano, Mondadori, 2006; a cura di C. Varese e G. Arbizzoni, Milano, Mursia, 2002)

3) A Manzoni, I promessi sposi, a cura di S.S. Nigro - E. Paccagnini, Milano, Mondadori, 2002 (oppure buona edizione scolastica commentata, o tascabile: cur. F. De Cristofaro, Milano, BUR, 2014; cur. V. Spinazzola, Milano, Grandi libri Garzanti, 2008; cur. F. Ulivi - P. Gibellini, Newton Compton, 2012)

4) G. Ungaretti, Il porto sepolto, a c. di C. Ossola, Venezia, Marsilio, 2001 (oppure il testo contenuto in G. Ungaretti, Vita d'un uomo. Tutte le poesie, a c. di C. Ossola, Milano, Mondadori, 2009)

5) Manuale recente di Storia e testi della letteratura italiana, anche ed. per le scuole superiori (ad es. G. Ferroni, Storia della letteratura italiana, I-IV, Milano, Mondadori, 2012; C. Segre e C. Martignoni, Testi nella Storia. La letteratura italiana dalle origini al Novecento, Ed. Scolastiche Bruno Mondadori, Milano, 2006; R. Luperini - C. Cataldi, La scrittura e l'interpretazione, Palermo, Palumbo, 2000 ecc.)

Metodi di Accertamento

Verifiche in itinere: 1) Elaborato scritto (commento di un testo letterario) volto a verificare capacità espositive e critico-interpretative. Valutato in trentesimi, sarà discusso in aula e considerato nell'esame finale. 2) Colloquio orale, valutato con un giudizio, sul ripasso della Letteratura dal '200 al '600: permette agli studenti di anticipare parte della preparazione e verificare il metodo di lavoro.
Esame finale: in forma orale, verifica le competenze di base e le conoscenze specifiche del programma svolto, nonché le capacità di analisi critica, di esposizione e di argomentazione organica.

Obbiettivi Formativi

Il corso mira a far acquisire le seguenti abilità, conoscenze e competenze: conoscere la letteratura italiana nella sua evoluzione con particolare attenzione ai suoi rapporti con la storia e con la cultura nazionale e internazionale; acquisire un metodo di lettura e di interpretazione critico-scientifica dei testi della letteratura italiana, sapendo utilizzare i fondametali strumenti bibliografici e i più comuni supporti on-line; saper riconoscere in modo anche personale il valore di un testo di letteratura italiana nell’ambito della poetica del suo autore e all’interno di un contesto storico, artistico e culturale.


Curriculum Docente

Quinto Marini è professore ordinario di Letteratura italiana, L-Fil-Let/10. Afferente al Dipartimento di Italianistica (Diraas), insegna Letteratura italiana nel Corso di Laurea Triennale in Storia e nel Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell’Antichità, ex Letterature e Civiltà Classiche (il suo curriculum professionale prima dell'attuale insegnamento, oltre alla lunga collaborazione con Franco Croce e alla cattedra di Italiano e Latino nei Licei, comprende la docenza di Filologia italiana, di Letteratura teatrale e i corsi di Letteratura italiana come “professeur invité” presso l’Université de Toulouse II). È coordinatore del Dottorato di ricerca in “Filologia, interpretazione, storia dei testi italiani e romanzi”. I suoi interessi scientifici riguardano in prevalenza il Seicento, con diversi volumi sulla letteratura popolare, sui grandi predicatori, i letterati e i romanzieri barocchi (Brignole Sale, De Marini, Frugoni, Segneri), e ha pubblicato edizioni critiche della novellistica (L’Arcadia in Brenta di Sagredo) e saggi sulla “letteratura di villa”, estesi al Settecento con l’edizione della Villeggiatura di Goldoni per l’Ediz. Nazionale. Si è occupato della letteratura medioevale (con studi su Dante, sull’Anonimo Genovese, sui rapporti tra letteratura, costumi e istituzioni civili e religiose) e di quella cinquecentesca, con vari saggi sull’Aretino e sul Casa. Un altro cospicuo settore dei suoi studi riguarda l’Ottocento con volumi sulla letteratura popolare del genere Mystères e sul romanzo del Risorgimento (recente il libro Realtà, eroismo e mitologia nella letteratura risorgimentale), edizioni di Matilde Serao, lavori sul Verga minore. I suoi interessi novecenteschi riguardano la poesia di Montale e la narrativa resistenziale. Ha collaborato a tre volumi della Storia della Letteratura Italiana della Salerno Editrice. È membro del comitato di direzione della rivista «La Rassegna della letteratura italiana» e responsabile della rassegna bibliografica del Seicento.