LETTERATURA ITALIANA

DOCENTE: VITTORIO COLETTI E MATTEO NAVONE
ANNO: 2015-2016
SSD: L-FIL-LET/10
CFU: 12

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI (2015-2016)

Programma

PROGRAMMA PER GLI STUDENTI CHE UTILIZZANO L'INSEGNAMENTO PER 6 CFU
Parte istituzionale
Storia della letteratura italiana dalle origini ad oggi e studio di testi essenziali.
Lettura e studio delle seguenti opere:
Dante Alighieri, La Commedia (10 canti per ogni cantica); Francesco Petrarca, Il Canzoniere (Rvf, 1, 2, 3, 4, 11, 14, 16, 32, 35, 61, 62, 77, 78, 126); Giovanni Boccaccio, Decameron (10 novelle a scelta); Ludovico Ariosto, Orlando Furioso (i primi due canti); Torquato Tasso, Gerusalemme Liberata (i primi due canti); Ugo Foscolo, Ultime lettere di Jacopo Ortis (lettura integrale); Alessandro Manzoni, I promessi sposi (lettura integrale); Giacomo Leopardi, Canti (All’Italia, Il passero solitario, L’infinito, Alla luna, A Silvia, Canto notturno di un pastore errante dell’Asia, Amore e Morte, A se stesso, La ginestra), Operette Morali (Dialogo della Natura e di un Islandese; Dialogo di Tristano e di un Amico); Giovanni Pascoli, Myricae (Il giorno dei morti, Arano, Lavandare, X Agosto, La siepe, Il nido); Canti di Castelvecchio (La poesia, Nebbia, Il gelsomino notturno); Italo Svevo La coscienza di Zeno (lettura integrale); Luigi Pirandello, Il fu Mattia Pascal (lettura integrale); Eugenio Montale, Ossi di seppia (I limoni, Meriggiare pallido e assorto, Spesso il male di vivere, Forse un mattino andando, Arsenio), Occasioni (La casa dei doganieri), La bufera e altro (La bufera). Beppe Fenoglio, Una questione privata (lettura integrale); Giorgio Caproni (5 poesie a scelta); Mario Luzi (5 poesie a scelta); Italo Calvino (un romanzo a scelta, letto integralmente); Primo levi, La Tregua (lettura integrale).

BIBLIOGRAFIA PER GLI STUDENTI CHE UTILIZZANO L'INSEGNAMENTO PER 6 CFU
Parte istituzionale
Per i testi da leggere integralmente qualsiasi edizione economica recente in commercio (BUR, Oscar Mondadori, Mursia, Einaudi, etc.) è sufficiente. Per gli altri testi: una buona recente antologia dei Licei (ad esempio Giulio Ferroni, Storia e testi della letteratura italiana, Milano, Mondadori, 2003, in più voll.; Cesare Segre e Clelia Martignoni, Testi nella Storia. La letteratura italiana dalle origini al Novecento, Ed. Scolastiche Bruno Mondadori, Milano, 2006, in più voll.; Romano Luperini - Pietro Cataldi, La scrittura e l'interpretazione, Palermo, Palumbo, 2000, in più voll.).
Ciò che verrà chiesto all’esame sarà principalmente la parafrasi, il riassunto, la sintesi delle idee e dei concetti essenziali.
Lo studente è tenuto a presentare all'esame l'elenco completo dei 30 canti della Commedia prescelti.
Per il ripasso della storia della letteratura italiana ci si rivolgerà al manuale:
- Giulio Ferroni, Storia e testi della letteratura italiana, Milano, Mondadori, 2003, in più voll.
oppure a:
- Giorgio Bertone-Luigi Surdich, Letteratura italiana, Bergamo, Minerva Italica, 1990 (e successive edizz.)
Del manuale si studierà:
a) i quadri introduttivi dei singoli secoli o periodi (Le coordinate cronologiche e culturali; Il quadro storico-geografico; Le istituzioni culturali; La lingua; Forme e contenuti del letterario);
b) i seguenti autori: Dante, Petrarca, Boccaccio, Lorenzo de' Medici, Poliziano, Ludovico Ariosto, Pietro Bembo, Niccolò Machiavelli, Francesco Guicciardini, Torquato Tasso, Campanella, Galilei, Giambattista Marino, Giuseppe Parini, Carlo Goldoni, Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo, Giacomo Leopardi, Alessandro Manzoni, Giovanni Verga, Giovanni Pascoli, Gabriele D'Annunzio, Benedetto Croce, Guido Gozzano, Italo Svevo, Luigi Pirandello, Eugenio Montale, Giuseppe Ungaretti, Umberto Saba, Cesare Pavese, Beppe Fenoglio, Italo Calvino, Primo Levi, Giorgio Caproni, Mario Luzi.

Per lo studio della Divina Commedia si può utilizzare qualsiasi buona edizione scolastica; si consiglia Dante Alighieri, Commedia, con il commento di Anna Maria Chiavacci Leonardi, Bologna, Zanichelli, 2001, voll.3.
Per chi vuole approfondire, è utile Giorgio Inglese, Dante: guida alla Divina Commedia, Roma, Carocci, 2002.


PROGRAMMA PER GLI STUDENTI CHE UTILIZZANO L'INSEGNAMENTO PER 9 CFU
Parte istituzionale

Storia della letteratura italiana dalle origini ad oggi e studio di testi essenziali. Problemi e generi della letteratura italiana.

Storia della letteratura italiana dalle origini ad oggi e studio di testi essenziali.
Lettura e studio delle seguenti opere:
Dante Alighieri, La Commedia (10 canti per ogni cantica); Francesco Petrarca, Il Canzoniere (Rvf, 1, 2, 3, 4, 11, 14, 16, 32, 35, 61, 62, 77, 78, 126); Giovanni Boccaccio, Decameron (è oggetto del corso monografico); Ludovico Ariosto, Orlando Furioso (i primi due canti); Torquato Tasso, Gerusalemme Liberata (i primi due canti); Ugo Foscolo, Ultime lettere di Jacopo Ortis (lettura integrale); Alessandro Manzoni, I promessi sposi (lettura integrale); Giacomo Leopardi, Canti (All’Italia, Il passero solitario, L’infinito, Alla luna, A Silvia, Canto notturno di un pastore errante dell’Asia, Amore e Morte, A se stesso, La ginestra), Operette Morali (Dialogo della Natura e di un Islandese; Dialogo di Tristano e di un Amico); Giovanni Pascoli, Myricae (Il giorno dei morti, Arano, Lavandare, X Agosto, La siepe, Il nido); Canti di Castelvecchio (La poesia, Nebbia, Il gelsomino notturno); Italo Svevo La coscienza di Zeno (lettura integrale); Luigi Pirandello, Il fu Mattia Pascal (lettura integrale); Eugenio Montale, Ossi di seppia (I limoni, Meriggiare pallido e assorto, Spesso il male di vivere, Forse un mattino andando, Arsenio), Occasioni (La casa dei doganieri), La bufera e altro (La bufera). Beppe Fenoglio, Una questione privata (lettura integrale); Giorgio Caproni (5 poesie a scelta); Mario Luzi (5 poesie a scelta); Italo Calvino (un romanzo a scelta, letto integralmente); Primo levi, La Tregua (lettura integrale).

Parte monografica
Lettura di alcune novelle del Decameron di Giovanni Boccaccio.

BIBLIOGRAFIA PER GLI STUDENTI CHE UTILIZZANO L'INSEGNAMENTO PER 9 CFU
Parte istituzionale
Per i testi da leggere integralmente qualsiasi edizione economica recente in commercio (BUR, Oscar Mondadori, Mursia, Einaudi, etc.) è sufficiente. Per gli altri testi: una buona recente antologia dei Licei (ad esempio Giulio Ferroni, Storia e testi della letteratura italiana, Milano, Mondadori, 2003, in più voll.; Cesare Segre e Clelia Martignoni, Testi nella Storia. La letteratura italiana dalle origini al Novecento, Ed. Scolastiche Bruno Mondadori, Milano, 2006, in più voll.; Romano Luperini - Pietro Cataldi, La scrittura e l'interpretazione, Palermo, Palumbo, 2000, in più voll.).
Ciò che verrà chiesto all’esame sarà principalmente la parafrasi, il riassunto, la sintesi delle idee e dei concetti essenziali.
Lo studente è tenuto a presentare all'esame l'elenco completo dei 30 canti della Commedia prescelti.
Per il ripasso della storia della letteratura italiana ci si rivolgerà al manuale:
- Giulio Ferroni, Storia e testi della letteratura italiana, Milano, Mondadori, 2003, in più voll.
oppure a:
- Giorgio Bertone-Luigi Surdich, Letteratura italiana, Bergamo, Minerva Italica, 1990 (e successive edizz.)

Del manuale si studierà:
a) i quadri introduttivi dei singoli secoli o periodi (Le coordinate cronologiche e culturali; Il quadro storico-geografico; Le istituzioni culturali; La lingua; Forme e contenuti del letterario);
b) i seguenti autori: Dante, Petrarca, Boccaccio, Lorenzo de' Medici, Poliziano, Ludovico Ariosto, Pietro Bembo, Niccolò Machiavelli, Francesco Guicciardini, Torquato Tasso, Campanella, Galilei, Giambattista Marino, Giuseppe Parini, Carlo Goldoni, Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo, Giacomo Leopardi, Alessandro Manzoni, Giovanni Verga, Giovanni Pascoli, Gabriele D'Annunzio, Benedetto Croce, Guido Gozzano, Italo Svevo, Luigi Pirandello, Eugenio Montale, Giuseppe Ungaretti, Umberto Saba, Cesare Pavese, Beppe Fenoglio, Italo Calvino, Primo Levi, Giorgio Caproni, Mario Luzi.

Per lo studio della Divina Commedia si può utilizzare qualsiasi buona edizione scolastica; si consiglia Dante Alighieri, Commedia, con il commento di Anna Maria Chiavacci Leonardi, Bologna, Zanichelli, 2001, voll.3.
Per chi vuole approfondire, è utile Giorgio Inglese, Dante: guida alla Divina Commedia, Roma, Carocci, 2002.

Parte monografica
Testo di riferimento: qualsiasi edizione del Decameron. Si suggerisce in particolare G. Boccaccio, Decameron, a cura di Vittore Branca, 2 voll., Torino, Einaudi, (oppure Oscar Mondadori, o altra ediz.), oppure G. Boccaccio, Decameron, a cura di A. Quondam, M. Fiorilla, G. Alfano, BUR Rizzoli
Luigi Surdich, Boccaccio, Bari, Laterza, 2011, capp. 6 e 7.

PROGRAMMA PER GLI STUDENTI CHE UTILIZZANO L'INSEGNAMENTO PER 12 CFU
Parte istituzionale

Storia della letteratura italiana dalle origini ad oggi e studio di testi essenziali. Problemi e generi della letteratura italiana.

Lettura e studio delle seguenti opere:
Dante Alighieri, La Commedia (10 canti per ogni cantica); Francesco Petrarca, Il Canzoniere (Rvf, 1, 2, 3, 4, 11, 14, 16, 32, 35, 61, 62, 77, 78, 126); Giovanni Boccaccio, Decameron (è oggetto del corso monografico); Ludovico Ariosto, Orlando Furioso (i primi due canti); Torquato Tasso, Gerusalemme Liberata (i primi due canti); Ugo Foscolo, Ultime lettere di Jacopo Ortis (lettura integrale); Alessandro Manzoni, I promessi sposi (lettura integrale); Giacomo Leopardi, Canti (All’Italia, Il passero solitario, L’infinito, Alla luna, A Silvia, Canto notturno di un pastore errante dell’Asia, Amore e Morte, A se stesso, La ginestra), Operette Morali (Dialogo della Natura e di un Islandese; Dialogo di Tristano e di un Amico); Giovanni Pascoli, Myricae (Il giorno dei morti, Arano, Lavandare, X Agosto, La siepe, Il nido); Canti di Castelvecchio (La poesia, Nebbia, Il gelsomino notturno); Italo Svevo La coscienza di Zeno (lettura integrale); Luigi Pirandello, Il fu Mattia Pascal (lettura integrale); Eugenio Montale, Ossi di seppia (I limoni, Meriggiare pallido e assorto, Spesso il male di vivere, Forse un mattino andando, Arsenio), Occasioni (La casa dei doganieri), La bufera e altro (La bufera). Beppe Fenoglio, Una questione privata (lettura integrale); Giorgio Caproni (5 poesie a scelta); Mario Luzi (5 poesie a scelta); Italo Calvino (un romanzo a scelta, letto integralmente); Primo levi, La Tregua (lettura integrale).

Parte monografica
Lettura di alcune novelle del Decameron di Giovanni Boccaccio. Forme e strutture narrative del Decameron.

BIBLIOGRAFIA PER GLI STUDENTI CHE UTILIZZANO L'INSEGNAMENTO PER 12 CFU
Parte istituzionale

Per i testi da leggere integralmente qualsiasi edizione economica recente in commercio (BUR, Oscar Mondadori, Mursia, Einaudi, etc.) è sufficiente. Per gli altri testi: una buona recente antologia dei Licei (ad esempio Giulio Ferroni, Storia e testi della letteratura italiana, Milano, Mondadori, 2003, in più voll.; Cesare Segre e Clelia Martignoni, Testi nella Storia. La letteratura italiana dalle origini al Novecento, Ed. Scolastiche Bruno Mondadori, Milano, 2006, in più voll.; Romano Luperini - Pietro Cataldi, La scrittura e l'interpretazione, Palermo, Palumbo, 2000, in più voll.).
Ciò che verrà chiesto all’esame sarà principalmente la parafrasi, il riassunto, la sintesi delle idee e dei concetti essenziali.
Lo studente è tenuto a presentare all'esame l'elenco completo dei 30 canti della Commedia prescelti.

Per il ripasso della storia della letteratura italiana ci si rivolgerà al manuale:
- Giulio Ferroni, Storia e testi della letteratura italiana, Milano, Mondadori, 2003, in più voll.
oppure a
- Giorgio Bertone-Luigi Surdich, Letteratura italiana, Bergamo, Minerva Italica, 1990 (e successive edizz.),
Del manuale si studierà:
a) i quadri introduttivi dei singoli secoli o periodi (Le coordinate cronologiche e culturali; Il quadro storico-geografico; Le istituzioni culturali; La lingua; Forme e contenuti del letterario);
b) i seguenti autori: Dante, Petrarca, Boccaccio, Lorenzo de' Medici, Poliziano, Ludovico Ariosto, Pietro Bembo, Niccolò Machiavelli, Francesco Guicciardini, Torquato Tasso, Campanella, Galilei, Giambattista Marino, Giuseppe Parini, Carlo Goldoni, Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo, Giacomo Leopardi, Alessandro Manzoni, Giovanni Verga, Giovanni Pascoli, Gabriele D'Annunzio, Benedetto Croce, Guido Gozzano, Italo Svevo, Luigi Pirandello, Eugenio Montale, Giuseppe Ungaretti, Umberto Saba, Cesare Pavese, Beppe Fenoglio, Italo Calvino, Primo Levi, Giorgio Caproni, Mario Luzi.

Per lo studio della Divina Commedia si può utilizzare qualsiasi buona edizione scolastica; si consiglia Dante Alighieri, Commedia, con il commento di Anna Maria Chiavacci Leonardi, Bologna, Zanichelli, 2001, voll.3.
Per chi vuole approfondire, è utile Giorgio Inglese, Dante: guida alla Divina Commedia, Roma, Carocci, 2002.

Parte monografica
Testo di riferimento: qualsiasi edizione del Decameron. Si suggerisce in particolare G. Boccaccio, Decameron, a cura di Vittore Branca, 2 voll., Torino, Einaudi, (oppure Oscar Mondadori, o altra ediz.), oppure G. Boccaccio, Decameron, a cura di A. Quondam, M. Fiorilla, G. Alfano, BUR Rizzoli
Luigi Surdich, Boccaccio, Bari, Laterza, 2011, capp. 6 e 7.
Per chi desidera approfondire questioni di carattere teorico e narratologico, si suggerisce la lettura di Giorgio Bertone, Open Blog. Che fare della letteratura italiana nell’éra del globale, Novara, Interlinea, 2012 (soprattutto le parti riguardanti la narrazione, la novella, il romanzo).

Metodi di Accertamento

Di norma all'esame si sostiene sia la parte istituzionale sia la parte monografica (nella stessa giornata); ai fini pratici per chi fosse in particolari necessità è possibile tuttavia sostenere la parte istituzionale dell'esame in un appello e la parte monografica in altra data (e non viceversa); purché la seconda parte (il monografico) venga sostenuta non oltre un periodo di tempo ragionevole (un anno solare); meglio se viene sostenuta entro pochi mesi dall'istituzionale.
Si consiglia di sostenere l’esame durante il primo o il secondo anno; e si raccomanda di non procrastinarlo fino al secondo o addirittura a ridosso della discussione della tesi di laurea.
Gli studenti che vorranno sostenere il secondo esame di Letteratura italiana si rivolgeranno al docente.
E’ PREVISTA PER TUTTI GLI INSEGNAMENTI UNA PROVA SCRITTA NELLE MODALITA’ CHE VERRANNO ILLUSTRATE A LEZIONE.
Si prega di non chiedere variazioni (anche per quanto riguarda il manuale di storia letteraria).

Obbiettivi Formativi

L’insegnamento di “Letteratura italiana” si propone l'obiettivo di fornire una conoscenza non superficiale della storia letteraria italiana dalle origini ai giorni nostri e una buona capacità, sia orale che scritta, di lettura, comprensione, interpretazione e inquadramento storico-culturale dei testi letterari italiani


Curriculum Docente

Vittorio Coletti è, dal 1986, professore ordinario di Storia della lingua italiana, disciplina che insegna nell’Università di Genova dal 1976, essendo stato dal 1974 in essa assistente di ruolo. La stessa disciplina ha insegnato anche all’Università di Trento. Ha insegnato anche nelle università di Paris VIII e di Nizza in Francia. Tiene lezioni nei corsi di dottorato in Filologia e storia dei testi italiani e romanzi.
I suoi studi riguardano la storia dell’italiano letterario (Einaudi 1993), specialmente novecentesco (Italiano d’autore, Marietti 1989, Dietro la parola, Dell’Orso 2000) e, in particolare, autori come Montale, Ungaretti, Pavese, Calvino, Campana, Luzi, Caproni, Sbarbaro, Manzoni e Dante, e il ruolo dell’educazione religiosa nella diffusione dell’italiano (Parole dal pulpito, n. ed. accresciuta CUSL 2006). Si è occupato anche della lingua comune in vari saggi sui neologismi e le parole perdute e quelle condannate in tribunale (Eccessi di parole, Cesati 2012) e, soprattutto, come coautore, con Francesco Sabatini, del Dizionario della lingua italiana (Sansoni 2008 e 2012). Appassionato dell’opera lirica, ha dedicato ai libretti d’opera vari saggi e il volume Da Monteverdi a Puccini (Einaudi 2003). Al romanzo dell’epoca della globalizzazione ha dedicato Romanzo mondo (Il Mulino 2011).

 Matteo Navone è docente a contratto presso il Diraas. Nel 2009-2011 e 2013-2015 è stato titolare di assegni di ricerca presso l’Università di Genova. Ha pubblicato vari articoli e saggi sulla letteratura italiana del Cinque-Seicento, occupandosi in maniera particolare dell’opera di Torquato Tasso, di cui ha pubblicato il Rinaldo in edizione commentata (Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2012). Ha condotto studi anche in ambito novecentesco, dedicati a Mario Novaro, Camillo Sbarbaro, Francesco Biamonti Corrado Govoni. Collabora con la sezione seicentesca della rubrica bibliografica della rivista «La Rassegna della Letteratura Italiana».