ISTITUZIONI DI LETTERATURA ITALIANA

DOCENTE: VERONICA PESCE
ANNO: 2015-2016
SSD: L-FIL-LET/10
CFU: 9

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI (2015-2016)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

1) Istituzioni di letteratura italiana

Metodi e strumenti: breve profilo su manuali, storie letterarie, collane di testi, antologie, enciclopedie, dizionari, riviste, strumenti informatici.
Nozioni di retorica, metrica, critica e filologia del testo.
Problemi e generi della letteratura italiana.

2) Testi e storia della letteratura italiana dalle origini a oggi

Principali autori e selezione di testi. Dante: 12 canti a scelta della Commedia (4 per cantica); l’elenco puntuale degli altri autori e dei relativi testi per l’insegnamento da 6 cfu sarà precisato nel corso delle lezioni.

3) Monografico

Pascoli e gli artisti. La III edizione illustrata di Myricae.

Si proporrà una scelta di testi dalla raccolta (l'elenco puntuale per l’insegnamento da 6 cfu sarà fornito a lezione) e si esaminerà il rapporto del poeta con gli artisti illustratori dell'opera, con particolare attenzione al rapporto fra testo e immagine nell'edizione analizzata.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Testi consigliati:


Giuseppe Zaccaria, Cristina Benussi, Per studiare la letteratura italiana, Milano, Mondadori, 2002.

Giovanni Pascoli, Myricae, introduzione di Pier Vincenzo Mengaldo, note di Fanco Melotti, Milano, BUR, 1981 (o successive edizioni).

Veronica Pesce, Pascoli e gli artisti. Illustrazioni per la terza edizione di Myricae, "Satura", anno I, numero 4, 2008, pp. 6-22 (per studenti non frequentanti).

Dante Alighieri, Commedia, con il commento di Anna Maria Chiavacci Leonardi, Bologna, Zanichelli, 2001 (3 volumi).

Hermann Grosser, Il canone letterario. La letteratura italiana nella tradizione europea, Milano, Principato, 2010 (3 volumi).

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

1) Istituzioni di letteratura italiana

Metodi e strumenti: breve profilo su manuali, storie letterarie, collane di testi, antologie, enciclopedie, dizionari, riviste, strumenti informatici.
Nozioni di retorica, metrica, critica e filologia del testo.
Problemi e generi della letteratura italiana.

2) Testi e storia della letteratura italiana dalle origini a oggi

Principali autori e selezione di testi. Dante: 18 canti a scelta della Commedia (6 per cantica); l’elenco puntuale degli altri autori e dei relativi testi per l’insegnamento da 9 cfu sarà precisato nel corso delle lezioni.


3) Monografico

Pascoli e gli artisti. La III edizione illustrata di Myricae.

Si proporrà una scelta di testi dalla raccolta (l'elenco puntuale per l’insegnamento da 9 cfu sarà fornito a lezione) e si esaminerà il rapporto del poeta con gli artisti illustratori dell'opera, con particolare attenzione al rapporto fra testo e immagine nell'edizione analizzata.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Testi consigliati:


Giuseppe Zaccaria, Cristina Benussi, Per studiare la letteratura italiana, Milano, Mondadori, 2002.

Giovanni Pascoli, Myricae, introduzione di Pier Vincenzo Mengaldo, note di Fanco Melotti, Milano, BUR, 1981 (o successive edizioni).

Veronica Pesce, Pascoli e gli artisti. Illustrazioni per la terza edizione di Myricae, "Satura", anno I, numero 4, 2008, pp. 6-22 (per studenti non frequentanti).

Dante Alighieri, Commedia, con il commento di Anna Maria Chiavacci Leonardi, Bologna, Zanichelli, 2001 (3 volumi).

Hermann Grosser, Il canone letterario. La letteratura italiana nella tradizione europea, Milano, Principato, 2010 (3 volumi).

Metodi di Accertamento

1) Prova scritta


Parafrasi e analisi di un testo di letteratura italiana. Saranno previste mirate esercitazioni preparatorie nel corso delle lezioni.


2) Esame orale


È richiesto di conoscere la letteratura italiana nel suo svolgimento storico insieme con una selezione di testi (secondo le indicazioni fornite a lezione).

Obbiettivi Formativi

Acquisizione di strumenti critici di base per l'analisi e la storia dei testi letterari italiani; conoscenza e competenza nei fondamenti della letteratura italiana attraverso lo studio delle epoche, delle scansioni storiche, degli autori principali

Curriculum Docente

Veronica Pesce (Genova, 1979) è ricercatrice a tempo determinato in Letteratura italiana (settore scientifico-disciplinare: 10/F1) presso il Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arti e Spettacolo dell’Università degli Studi di Genova da marzo 2013. È coordinatrice di unità nel progetto di ricerca nazionale («Diffondere la cultura visiva: l’arte contemporanea tra riviste, archivi e illustrazioni. La storia dell’arte dalla fine dell’Ottocento agli anni Ottanta del Novecento vista attraverso fonti inesplorate, coniugando metodologie e sistemi di analisi multidisciplinari: critica storico-artistica, letteratura, semiotica, arti visive»), attivato nell’ambito del programma «Futuro in Ricerca 2012» e facente capo alla Scuola Normale Superiore di Pisa.
Laureata nel 2004 a Genova con una tesi su Giovanni Pascoli (Lo spazio e il paesaggio in Myricae e Canti di Castelvecchio e i rapporti con le arti figurative; relatore prof. Giorgio Bertone, correlatore prof. Franco Sborgi), ha conseguito il dottorato nel 2008 con la tesi Il paesaggio nell’opera di Beppe Fenoglio (oggi pubblicata nel volume: "Nel ghiaccio e nella tenebra". paesaggio, corpo e identità nella narrativa di Beppe Fenoglio, Pozzi, Ravenna, 2015) e si è occupata di poesia ligure primo novecentesca, portando a termine due edizioni critiche: Frantumi di Giovanni Boine (2007) e Murmuri ed Echi di Mario Novaro (2011). È stata per quattro anni assegnista di ricerca presso il medesimo Dipartimento, dove collabora con il gruppo di ricerca coordinato da Giorgio Bertone e avente per fine l’«Edizione scientifica (filologico-ecdotica) di testi poetici e in prosa e di epistolari dei più importanti scrittori liguri otto-novecenteschi», con la relativa specifica sottolinea «Studio dei rapporti tra letteratura e paesaggio e tra letteratura e arte». In quest’ambito ha preso parte a diversi Progetti di Ricerca di Ateneo (PRA 2007, PRA 2008, PRA 2011, PRA 2012, PRA 2014), oltre che al PRA 2010 coordinato dalla professoressa Manuela Manfredini e al PRA 2013 coordinato dal prof. Vazzoler. Ha pubblicato saggi su Pascoli, poeti liguri di primo novecento, Fenoglio, Calvino, onomastica e toponomastica letteraria. Particolare attenzione nei suoi studi è rivolta ai rapporti tra arte figurativa e letteratura, cinema e letteratura.