FONTI E METODOLOGIE DELLA STORIA CONTEMPORANEA (LM)

DOCENTE: FRANCESCO CASSATA
ANNO: 2013-2014
SSD: M-STO/04
CFU: 9

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: SCIENZE STORICHE, ARCHIVISTICHE E LIBRARIE (2013-2014)
MUTUAZIONI:
LETTERATURE E CIVILTA' MODERNE (2013-2014) 9 CFU

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Il corso affronta alcune nozioni fondamentali di teoria della storiografia (oggettività e soggettività, interpretazione e valutazione, giudizio storico, interdisciplinarietà, scale spaziali e temporali, relativismo e antirelativismo, narrativismo, ecc.) e di metodologia della ricerca storica nell’età contemporanea (periodizzazioni, luoghi e pratiche della memoria, uso pubblico della storia, revisioni e revisionismi, ecc.).

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

S. Luzzatto (a cura di), Prima lezione di metodo storico, Laterza, Roma-Bari 2010.
G. De Luna, La passione e la ragione. Il mestiere dello storico contemporaneo, Bruno Mondadori, Milano 2004.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Il corso affronta alcune nozioni fondamentali di teoria della storiografia (oggettività e soggettività, interpretazione e valutazione, giudizio storico, interdisciplinarietà, scale spaziali e temporali, relativismo e antirelativismo, narrativismo, ecc.) e di metodologia della ricerca storica nell’età contemporanea (periodizzazioni, luoghi e pratiche della memoria, uso pubblico della storia, revisioni e revisionismi, ecc.).

Nel corso delle lezioni si analizzerà inoltre la pluralità e la varietà delle fonti - scritte, orali, iconografiche, visuali, digitali, ecc. - a disposizione dello storico dell’età contemporanea, adottando case-studies derivanti da differenti approcci metodologici e disciplinari allo studio della contemporaneità: dalla storia politica alla storia sociale; dalla storia culturale alla storia economica; dalla storia della scienza alla storia ambientale.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

S. Luzzatto (a cura di), Prima lezione di metodo storico, Laterza, Roma-Bari 2010.
P. Burke (a cura di), La storiografia contemporanea, Laterza, Roma-Bari 2007 (limitatamente ai capitoli I, III, V, VI, XI).
G. De Luna, La passione e la ragione. Il mestiere dello storico contemporaneo, Bruno Mondadori, Milano 2004.

Due testi a scelta tra i seguenti:
A. Portelli, L’ordine è già stato eseguito. Roma, le Fosse Ardeatine, la memoria, Feltrinelli, Milano 2012.
C. R. Browning, Uomini comuni. Polizia tedesca e "soluzione finale” in Polonia, Einaudi, Torino 2004.
K. Schlögel, Leggere il tempo nello spazio. Saggi di storia e geopolitica, Bruno Mondadori, Milano 2009.
F. Rousseau, Il bambino di Varsavia. Storia di una fotografia, Laterza, Roma-Bari 2011.
T. Weller, History in the Digital Age, Routledge (paperback edition), New York 2012.
J. de Groot, Consuming History. Historians and heritage in contemporary popular culture, Routledge (paperback edition), New York 2009.

Metodi di Accertamento

Il corso prevede una verifica seminariale intermedia e una prova finale orale.
La verifica consiste nell'esposizione in aula di un argomento specifico, concordato con il docente e attinente al programma.
L’esame in forma orale è condotto dal docente della disciplina. La commissione esaminatrice verifica il raggiungimento degli obiettivi formativi, tenendo conto della conoscenza dei contenuti disciplinari, della prontezza e precisione delle risposte, della capacità di operare collegamenti tra gli argomenti.

Obbiettivi Formativi

Obiettivo dell'insegnamento è impartire alcune nozioni fondamentali di teoria della storiografia (oggettività e soggettività, interpretazione e valutazione, giudizio storico, interdisciplinarietà, scale spaziali e temporali, relativismo e antirelativismo, narrativismo, ecc.) e di metodologia della ricerca storica nell'età contemporanea (periodizzazioni, luoghi e pratiche della memoria, uso pubblico della storia, revisioni e revisionismi, ecc.).


Curriculum Docente

Francesco Cassata (1975) è professore associato di Storia contemporanea. Ha conseguito il dottorato in Storia delle società contemporanee presso l’Università di Torino nel gennaio 2005. Le sue pubblicazioni comprendono: Fantascienza? Settima Lezione Primo Levi (Einaudi, 2016); Eugenetica senza tabù. Usi e abusi di un concetto (Einaudi, 2015); L'Italia intelligente. Adriano Buzzati-Traverso e il Laboratorio internazionale di genetica e biofisica, 1962-69 (Donzelli, 2013); Building the New Man. Eugenics, Racial science and Genetics in Twentieth Century Italy (Central European University Press, 2011); “La Difesa della razza”. Politica, ideologia e immagine del razzismo fascista (Einaudi, 2008); Le due scienze. Il “caso Lysenko” in Italia (Bollati Boringhieri, 2008); Il fascismo razionale. Corrado Gini fra scienza e politica (Carocci, 2006); Molti, sani e forti. L’eugenetica in Italia (Bollati Boringhieri, 2006); A destra del fascismo. Profilo politico di Julius Evola (Bollati Boringhieri, 2003). È curatore, con Claudio Pogliano, dell’Annale della Storia d’Italia Einaudi su Scienze e cultura dell’Italia unita (Einaudi, 2011). È membro dell’International Working Group on the History of Eugenics and Race (Oxford Brookes University, Oxford) e dell’International Network on the History of Lysenkoism (Columbia University, New York).