SCHEDA INFORMATIVA

Sede amministrativa: GE
Classe delle lauree in: Classe delle lauree magistrali in FILOLOGIA MODERNA (classe LM-14)
Durata: 2 anni
Indirizzo web: http://www.scienzeumanistiche.unige.it/2016-2017/letterature_moderne_spettacolo
Dipartimento di riferimento: DIPARTIMENTO DI ITALIANISTICA, ROMANISTICA, ANTICHISTICA, ARTI E SPETTACOLO
Coordinatore: Raffaele Mellace

Mail del Coordinatore: raffaele.mellace@unige.it

REQUISITI PER L'ACCESSO

Sono ammessi al Corso di studio magistrale in Letterature moderne e spettacolo i laureati nella classe L-10, tutti i laureati di area umanistica e di altre aree disciplinari, sia del nuovo sia del precedente ordinamento, con i seguenti requisiti curriculari:

- 9 CFU nei settori scientifico-disciplinari L-FIL-LET/10 o L-FIL-LET/12

- 9 CFU nei settori scientifico-disciplinari L-ANT/02 o L-ANT/03 o M-STO/01 o M-STO/02 o M-STO/04

- 9 CFU nei settori scientifico-disciplinari L-LIN/03 o L-LIN/04 o L-LIN/05 o L-LIN/06 o L-LIN/07 o L-LIN/08 o L-LIN/09 o L-LIN/10 o L-LIN/11 o L-LIN/12 o L-LIN/13 o L-LIN/14 o L-LIN/15 o L-LIN/21

- 18 CFU nei settori L-ART/05, L-ART/06, L-ART/07, L-ART/08, L-FIL-LET/04, L-FIL-LET/09, L-FIL-LET/13, L-FIL-LET/14, L-LIN/01.

I requisiti curriculari devono essere posseduti prima della verifica della preparazione individuale. Le modalità di tale verifica sono definite nel Regolamento didattico del Corso di Studi. Il colloquio di ammissione è tenuto dal coordinatore coadiuvato dal vice-coordinatore. L'elenco delle date dei colloqui di ammissione e' consultabile sul sito del Corso di studio, così come il Regolamento con l'indicazione dei requisiti di ammissione.

FINALITÀ E OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso di studio magistrale in Letterature moderne e spettacolo privilegia, accanto all’aspetto letterario, quello dello spettacolo, inteso in senso lato, in considerazione dell’importanza che questo ambito creativo ha assunto nella modernità. L'arco cronologico sarà peraltro ben più ampio di quanto possa indurre a credere l'aggettivo “moderne”, da intendersi non secondo le tradizionali periodizzazioni, ma in opposizione/distinzione con “antico” (nell'accezione di “classico”), e quindi lungo tutto l'arco temporale che va dal medioevo alla contemporaneità.

Saranno i testi (letterari, musicali, teatrali cinematografici ecc…), e dunque la filologia, la base degli studi. Questi verranno condotti, approfondendo quanto si è imparato nella laurea triennale, senza dimenticare l'eredità classica e le inevitabili connessioni e le relazioni fra le letterature nelle lingue moderne (l'aspetto linguistico non potrà e non dovrà essere trascurato, anche fuori dallo specifico letterario), ponendo una particolare attenzione a quella italiana, come è naturale sia in una università italiana, italofona e italografa. Si promuoverà anche la consapevolezza delle basi teoriche e la messa a punto di adeguati strumenti metodologici per affrontare l' approfondimento specialistico dei testi. Siccome questi ultimi non galleggiano nell'aria, storia e geografia interverranno a collocarli nello spazio e nel tempo (che sono fatti sociali oltre che culturali anch'essi). Lo studio delle altre espressioni artistiche (figurative, performative in ambito musicale, teatrale, cinematografico e televisivo) e, opzionalmente quando sia il caso, di altri domini culturali, integrerà necessariamente lo studio dei testi letterari.

Lo si farà cercando soprattutto di sviluppare nello studente l' autonomia di giudizio, e cioè un atteggiamento critico, indispensabile sia per promuovere l'attitudine alla ricerca sia per indirizzarsi verso una professione, l'insegnamento, che è lo sbocco tradizionale e caratteristico della laurea in materie letterarie, ma anche le professioni in cui la cultura umanistica sia utile o persino indispensabile, soprattutto se associata alla conoscenza delle lingue straniere e degli strumenti informatici.

Il corso di studio magistrale in Letterature moderne e spettacolo intende offrire una preparazione approfondita nel settore della filologia moderna e contemporanea sia nelle sue connessioni con l'antichità classica sia in rapporto alle relative letterature, e in relazione al mondo dello spettacolo. Al centro di tale percorso di studi, nelle diverse declinazioni previste, è posta una conoscenza solida e sicura delle basi teoriche delle scienze linguistiche e dei loro aspetti metodologici nonché dei processi di comunicazione, in particolare letterari e attinenti al mondo dello spettacolo. A tale fine il laureato nel corso magistrale dovrà essere in grado di procedere criticamente ad analisi testuali dell'opera letteraria che prendano in esame tutti i suoi possibili livelli e che tengano conto delle sue plurime connessioni: storiche, culturali ed artistiche, con particolare attenzione all’ambito dello spettacolo. Parte essenziale di tale preparazione sarà la conoscenza specialistica, critica e filologica, delle lingue e delle letterature, italiana e straniere, considerate sia in prospettiva diacronica che sincronica, e valutate con competente autonomia di giudizio.

Per raggiungere un alto livello di elaborazione scientifica, indispensabile nel corso magistrale, il laureato in tale corso dovrà inoltre possedere i principali strumenti informatici negli ambiti specifici di competenza ed essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta ed orale, almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici specifici delle discipline di studio e di ricerca All'acquisizione di tali competenze linguistiche e informatiche sono dedicati tanto i crediti altri quanto l’inserimento nell’ordinamento, fra le attività caratterizzanti e affini, di settori centrati sul’informatica e sulle letterature straniere. Alla maturazione di abilità relazionali mirano anche gli stage previsti nei crediti altri. La prova finale prevede e verifica la maturazione di elevate capacità di impostare un'analisi originale di un argomento connesso al percorso formativo curriculare, corredata da adeguate capacità espressive, rigore metodologico, strutturate connessioni storiche, approfondite ricerche bibliografiche.

CARATTERISTICHE DELLA PROVA FINALE

Acquisiti, nel rispetto delle presenti norme regolamentari, i necessari 96 crediti formativi, nel curriculum di Letterature moderne e i necessari 102 cfu nel curriculum di Spettacolo, lo studente è ammesso a sostenere la prova finale per il conseguimento del titolo. La prova finale comporta l’acquisizione di 24 CFU nel curriculum di Letterature moderne e di 18 cfu nel curriculum di Spettacolo. La scelta dell’argomento dovrà avvenire nell’ambito di una delle discipline impartite nel Corso di studio magistrale, sei mesi prima della discussione, e sarà concordata con un docente il cui insegnamento appartiene all’offerta formativa del Corso di studio, che guiderà lo studente con funzione di tutor e sarà relatore nella prova finale.
In veste di correlatore è possibile scegliere anche un qualsiasi docente appartenente alla Scuola di Scienze Umanistiche. Può essere correlatore anche un docente di altre Scuole purché la disciplina da lui insegnata sia stata inserita come materia a scelta dallo studente nel piano di studi.
La prova finale comporta la composizione di un elaborato scritto che dovrà consistere in uno studio approfondito su un tema di ricerca scientifica coerente con la preparazione del candidato e con le finalità del Corso di studio. Il candidato dovrà dimostrare padronanza degli strumenti critici e metodologici, abilità argomentativa, matura capacità espressiva, nonché attitudine alle ricerche filologiche, linguistiche e letterarie dell’età moderna e contemporanea.

PROFILO PROFESSIONALE E SBOCCHI OCCUPAZIONALI E PROFESSIONALI PREVISTI PER I LAUREATI

a) insegnante b) Futuro ricercatore universitario c) consulente editoriale in case editrici d) Redattore e) Lessicografo f) esperto di pubbliche relazioni g) agente di pubblicità h) Funzionario culturale ed ideatore ed organizzatore di eventi culturali in Italia e all’estero. Fornire anche nozioni di base per chi voglia eventualmente indirizzarsi verso l'atività di: i) regista l) direttore artistico m) sceneggiatore
Funzione in un contesto di lavoro

Il CdS intende fornire agli studenti (nei limiti consentiti e coi vincoli imposti dalla tabella ministeriale) una avanzata padronanza di metodi e contenuti scientifici specifici concernenti le civiltà letterarie medievali moderne e contemporanee, inquadrati nei loro contesti storici e correlati alle discipline storico artistiche e dello spettacolo con cui intrattengono imprescindibili nessi culturali, senza dimenticare la persistenza dell’eredità classica. Questo corso ambirebbe ispirarsi all'angelo della storia di Walter Benjamin proiettato verso il futuro, ma con lo sguardo rivolto al passato. Perno centrale è comunque l'approccio alla testualità scritta che esige la maturazione di raffinati mezzi espressivi e comunicativi scritti e orali, sviluppando al contempo l'autonomia di giudizio, l’attitudine all’ analisi e la capacità di sintesi. Tali competenze ed abilità, unite a conoscenze e competenze in ambito storico-letterario, linguistico e filologico, pur restando l'insegnamento e la ricerca universitaria, secondo tradizione, il profilo professionale verso cui si indirizzano molte richieste da parte degli studenti, delineano un profilo culturale che potrà eventualmente essere utilizzato anche nell’ambito dell’editoria, del giornalismo, della pubblicità, della progettazione, organizzazione e realizzazione nell'ambito dello spettacolo e della multimedialità e delle relazioni con il pubblico. Il laureato del corso magistrale potrà quindi operare, qualora lo permettesse il mercato del lavoro, con funzioni di elevata responsabilità, in settori quali: biblioteche, centri culturali, fondazioni, enti locali e assessorati alla cultura, industria culturale, editoriale e dello spettacolo, organismi e unità di studio presso enti ed istituzioni, pubbliche e private, italiane e straniere. Inoltre il laureato del corso magistrale, attraverso la successiva frequenza di scuole di Dottorato, potrà accedere alla carriera universitaria nell'ambito delle discipline filologico-letterarie e dello spettacolo, o a posizioni dirigenziali in enti ed aziende pubblici, privati e del terzo settore (incluse le Fondazioni) che valorizzano, conservano e promuovono il patrimonio artistico letterario e linguistico ed organizzano eventi e attività culturali a) fa partecipi gli allievi delle conoscenze relative alle discipline di competenza e stimola l'atteggiamento critico e la libertà di giudizio degli allievi. b) conduce ricerche originali e specialistiche su tematiche storio-letterarie e linguistiche, anche correlate con lo spettacolo. c) Collabora ai progetti ed alle scelte editoriali d) - Svolge attività di vario tipo nel mondo dell’editoria; - Esercita professionalmente, anche ad alti livelli, le sue capacità di scrittura nel campo giornalistico, editoriale e pubblicitario. e) - Coordina progetti ed attività nel settore di riferimento; - Collabora alla realizzazione di dizionari ed opere a contenuto vocabolaristico in genere, svolgendo indagini e ricerche tecniche e compilando lemmi e voci; - Opera nel settore delle attività linguistico-informatiche, con particolare riferimento al trattamento di dati empirici. f) collabora con enti e/o aziende al reperimento di committenti e sponsor ed allo sviluppo delle relazioni con i committenti e con il pubblico g) Progettazione, pubblicizzazione e marketing di campagne pubblicitarie h) - Partecipa all’organizzazione di attività culturali in istituzioni (biblioteche, musei, esposizioni), compresi gli Enti e istituti di cultura e promozione della cultura e della lingua italiana all’estero, - Elabora e coordina progetti, attività e ricerche nei settori linguistico-culturali nell’ambito delle politiche linguistiche e di integrazione, anche a livello europeo. i) propone l'ideazione e realizza spettacoli ed eventi dal vivo o mutimediali l) si dedica alla progettazione e all'organizzazione di iniziative ed eventi culturali e nel'ambito dello spettacolo m) elabora testi per la messa in scena di spettacoli teatrali e per la realizzazione di opere cinematografiche e multimediali

Competenze associate alla funzione

a) Conoscenze relative alle discipline, capacità espositiva, capacità di analisi e di sintesi b) Conoscenze specialistiche relative alle discipline, capacità di analisi e di sintesi c) Capacità di ricerca, valutazione, redazione e recensione di testi, d) Competenza nell'editing, revisionando gli scritti altrui, per uniformarne il linguaggio e lo stile e per verificarne la coerenza dei contenuti e) Capacità nella raccolta, organizzazione e divulgazione di dati e conoscenze linguistici f) Capacità di instaurazione di relazioni interpersonali sulla base di contenuti culturali. g) Capacità di valutazione dei contenuti culturali in relazione al loro effetto sul pubblico. h) Capacità di ideazione, promozione e organizzazione di eventi culturali. i) Capacità di trasferire nel linguaggio scenico la complessità di un testo o di un'idea. l) Capacità di individuare i temi adatti per collegare fra loro le singole parti che verranno a comporre un evento culturale o del mondo dello spettacolo. m) Capacità di ideazione e di scrittura di un testo per la realizzazione di uno spettacolo o di un'opera cinematografica e multimediale.

Sbocchi professionali

a) Gli iscritti conseguiranno, a conclusione del Corso di studio, i crediti necessari per partecipare alle selezioni TFA alle classi di concorso (43/A , 50/A e 51/A) per l’insegnamento nelle scuole secondarie. b) Avvio alla carriera universitaria nel campo della ricerca e dell'insegnamento c) Svolge la sua funzione in aziende del settore dell’editoria, inclusa l’editoria on line/web d) Come autore di testi per giornali, enti, aziende, uffici stampa, redattore di testi per siti web in aziende del settore dell’editoria, della pubblicità e della scrittura professionale/giornalistica, inclusa l’editoria on line/web e) In qualità di dipendente e di libero professionista/consulente presso aziende pubbliche, private e del terzo settore produttrici di dizionari e risorse elettronich; e in aziende specializzate nel trattamento automatico delle lingue. f) In qualità di dipendente e di libero professionista/consulente, presso aziende pubbliche, private e del terzo settore che nella loro attività contemplano come essenziali le relazioni con la committenza e con il pubblico. g) In qualità di dipendente e di libero professionista/consulente, presso aziende pubbliche, private e del terzo settore che svolgono attività nell’ambito della pubblicità e del marketing o che hanno bisogno di sviluppare questo aspetto per promuovere i loro prodotti. h) In qualità di dipendente e di libero professionista/consulente, presso biblioteche, musei, esposizioni ed anche presso Enti e istituti di cultura e promozione della lingua e della cultura italiana all’estero, collabora all’ideazione e al coordinamento di attività culturali i-l-m) dipendente o libero professionista presso enti, istituzioni, centri di produzione (in sintesi): Il CdS ritiene che la formazione specialistica/approfondita fornita possa configurare competenze specifiche e “trasversali” di alto livello, sia utilizzabili in un’ampia gamma di impieghi, soprattutto, ma non solo, nei campi dell'industria culturale ampiamente intesa e dell'insegnamento: a) area dell’insegnmento nelle scuole secondarie b) area della ricerca e dell’insegnamento universitari c) d) e) area dell'editoria e del giornalismo f) area delle pubbliche relazioni g) area della pubblicità e del marketing h) area degli archivi e biblioteche; area dell'organizzazione di eventi culturali; area degi istituti e fondazioni che operano in specifici settori dell’offerta culturale e Istituti culturali in Italia e all’estero i-l-m) area dello spettacolo e dell'industria multimediale

PROFESSIONI A CUI PREPARA IL CORSO (codifiche ISTAT)

Scrittori e poeti - (2.5.4.1.1)
Dialoghisti e parolieri - (2.5.4.1.2)
Redattori di testi per la pubblicità - (2.5.4.1.3)
Redattori di testi tecnici - (2.5.4.1.4)
Linguisti e filologi - (2.5.4.4.1)
Revisori di testi - (2.5.4.4.2)

PIANO DI STUDI

Curriculum LETTERATURE MODERNE

Attività formative

CFU

Attività formative caratterizzanti

72

DISCIPLINE LINGUISTICHE, FILOLOGICHE E METODOLOGICHE

18

DISCIPLINE STORICHE, FILOSOFICHE, ANTROPOLOGICHE E SOCIOLOGICHE

9

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

36

LINGUE E LETTERATURE MODERNE

9

Attività formative affini o integrative

12

Ambito affine

12

Altre conoscenze - Tirocini, laboratori etc.

3

Ulteriori attività formative

3

A scelta dello studente

9

Tesi di Laurea

24

Totale CFU

120

I Anno (66 CFU )

Attività formative caratterizzanti (54 CFU)

DISCIPLINE LINGUISTICHE, FILOLOGICHE E METODOLOGICHE

A scelta 18 CFU tra:

L-FIL-LET/13 FILOLOGIA ITALIANA (LM) [66407] (9 CFU)

L-FIL-LET/09 FILOLOGIA ROMANZA (LM) [66411] (9 CFU)

L-FIL-LET/08 LETTERATURA LATINA MEDIEVALE E UMANISTICA (LM) [65072] (9 CFU)

L-FIL-LET/14 LETTERATURE COMPARATE (LM) [65077] (9 CFU)

L-FIL-LET/14 TEORIA DELLA LETTERATURA (LM) [66410] (9 CFU)


DISCIPLINE STORICHE, FILOSOFICHE, ANTROPOLOGICHE E SOCIOLOGICHE

A scelta 9 CFU tra:

M-STO/02 STORIA DEGLI ANTICHI STATI ITALIANI (LM) [84367] (9 CFU)

M-STO/01 STORIA DELLE CITTA' NEL MEDIOEVO (LM) [65331] (9 CFU)

M-STO/04 STORIA E IMMAGINE (LM) [84399] (9 CFU)


LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

L-FIL-LET/10 LETTERATURA ITALIANA (LM) [65073] (9 CFU)

L-FIL-LET/12 STORIA DELLA LINGUA ITALIANA (LM) [65076] (9 CFU)


LINGUE E LETTERATURE MODERNE

A scelta 9 CFU tra:

L-LIN/11 LETTERATURA E CULTURA ANGLOAMERICANA II [61273] (9 CFU)

L-LIN/03 LETTERATURA E CULTURA FRANCESE II [61277] (9 CFU)

L-LIN/10 LETTERATURA E CULTURA INGLESE II [61279] (9 CFU)

L-LIN/08 LETTERATURA E CULTURA PORTOGHESE II [61283] (9 CFU)

L-LIN/21 LETTERATURA E CULTURA RUSSA II [61285] (9 CFU)

L-LIN/05 LETTERATURA E CULTURA SPAGNOLA II [61287] (9 CFU)

L-LIN/13 LETTERATURA E CULTURA TEDESCA II [61289] (9 CFU)

L-LIN/06 LETTERATURE E CULTURE ISPANOAMERICANE [68281] (9 CFU)

L-LIN/15 LETTERATURE E CULTURE SCANDINAVE II [61291] (9 CFU)


Attività formative affini o integrative (12 CFU)

Ambito affine

A scelta 6 CFU tra:

L-FIL-LET/07 FILOLOGIA BIZANTINA (LM) [65435] (6 CFU)

M-GGR/01 GEOGR.BENI CULT.TURISMO MOD.I [65691] (6 CFU)

L-LIN/11 LETTERATURA E CULTURA ANGLOAMERICANA I [55857] (6 CFU)

L-LIN/03 LETTERATURA E CULTURA FRANCESE I [55859] (6 CFU)

L-LIN/10 LETTERATURA E CULTURA INGLESE I [55860] (6 CFU)

L-LIN/05 LETTERATURA E CULTURA SPAGNOLA I [55865] (6 CFU)

L-LIN/13 LETTERATURA E CULTURA TEDESCA I [55866] (6 CFU)

L-FIL-LET/02 LETTERATURA GRECA (LM) [80429] (6 CFU)

L-FIL-LET/04 LETTERATURA LATINA (LM) [61430] (6 CFU)

L-LIN/06 LETTERATURE E CULTURE ISPANOAMERICANE [68281] (6 CFU)

L-ART/03 METODOLOGIE PER LO STUDIO DELL' ARTE CONTEMPORANEA (LM) [65058] (6 CFU)

L-ART/02 STORIA DELL'ARTE MODERNA NEI PAESI EUROPEI (LM) [65055] (6 CFU)

A scelta 6 CFU tra:

L-ART/06 CRITICA CINEMATOGRAFICA (LM) [84502] (6 CFU)

L-ART/05 DRAMMATURGIA (LM) [90649] (6 CFU)

L-ART/07 DRAMMATURGIA MUSICALE (LM) [84501] (6 CFU)

ING-INF/05 INFORMATICA PER GLI UMANISTI [84587] (6 CFU)



II Anno (54 CFU )

Attività formative caratterizzanti (18 CFU)

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

L-FIL-LET/10 LETTERATURA TEATRALE ITALIANA (LM) [65074] (9 CFU)

L-FIL-LET/11 LETTERATURA ITALIANA MODERNA E CONTEMPORANEA (LM) [65075] (9 CFU)


Altre conoscenze - Tirocini, laboratori etc. (3 CFU)

Ulteriori attività formative

ALTRE ATTIVITÀ [84510] (3 CFU)


A scelta dello studente (9 CFU)

Tesi di Laurea (24 CFU)



Curriculum SPETTACOLO

Attività formative

CFU

Attività formative caratterizzanti

57

DISCIPLINE LINGUISTICHE, FILOLOGICHE E METODOLOGICHE

18

DISCIPLINE STORICHE, FILOSOFICHE, ANTROPOLOGICHE E SOCIOLOGICHE

9

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

21

LINGUE E LETTERATURE MODERNE

9

Attività formative affini o integrative

33

Ambito affine

33

Altre conoscenze - Tirocini, laboratori etc.

3

Ulteriori attività formative

3

A scelta dello studente

9

Tesi di Laurea

18

Totale CFU

120

I Anno (60 CFU )

Attività formative caratterizzanti (45 CFU)

DISCIPLINE LINGUISTICHE, FILOLOGICHE E METODOLOGICHE

L-ART/07 DRAMMATURGIA MUSICALE (LM) [84501] (9 CFU)

A scelta 9 CFU tra:

L-FIL-LET/14 LETTERATURE COMPARATE (LM) [65077] (9 CFU)

L-ART/04 METODOLOGIA DELLA RICERCA STORICO - ARTISTICA (LM) [65061] (9 CFU)

L-ART/03 METODOLOGIE PER LO STUDIO DELL' ARTE CONTEMPORANEA (LM) [65058] (9 CFU)

L-ART/04 PERCORSI DI CRITICA D'ARTE (LM) [65060] (9 CFU)

L-ART/03 STORIA DELLA GRAFICA E DELL'ILLUSTRAZIONE IN ETA' CONT. (LM) [72643] (9 CFU)

L-ART/03 STORIA DELLA SCULTURA IN ETA' CONTEMPORANEA (LM) [72641] (9 CFU)

L-ART/02 STORIA DELL'ARTE MODERNA NEI PAESI EUROPEI (LM) [65055] (9 CFU)

L-FIL-LET/14 TEORIA DELLA LETTERATURA (LM) [66410] (9 CFU)


DISCIPLINE STORICHE, FILOSOFICHE, ANTROPOLOGICHE E SOCIOLOGICHE

A scelta 9 CFU tra:

M-DEA/01 ANTROPOLOGIA CULTURALE E DEL TURISMO [65603] (9 CFU)

M-STO/02 STORIA DEGLI ANTICHI STATI ITALIANI (LM) [84367] (9 CFU)

M-STO/04 STORIA E IMMAGINE (LM) [84399] (9 CFU)

M-FIL/04 TEORIA DELL' OGGETTO ESTETICO (LM) [65066] (9 CFU)


LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

L-FIL-LET/10 LETTERATURA TEATRALE ITALIANA (LM) [65074] (9 CFU)


LINGUE E LETTERATURE MODERNE

A scelta 9 CFU tra:

L-LIN/11 LETTERATURA E CULTURA ANGLOAMERICANA II [61273] (9 CFU)

L-LIN/03 LETTERATURA E CULTURA FRANCESE II [61277] (9 CFU)

L-LIN/10 LETTERATURA E CULTURA INGLESE II [61279] (9 CFU)

L-LIN/08 LETTERATURA E CULTURA PORTOGHESE II [61283] (9 CFU)

L-LIN/21 LETTERATURA E CULTURA RUSSA II [61285] (9 CFU)

L-LIN/05 LETTERATURA E CULTURA SPAGNOLA II [61287] (9 CFU)

L-LIN/13 LETTERATURA E CULTURA TEDESCA II [61289] (9 CFU)

L-LIN/06 LETTERATURE E CULTURE ISPANOAMERICANE [68281] (9 CFU)

L-LIN/15 LETTERATURE E CULTURE SCANDINAVE II [61291] (9 CFU)

L-LIN/12 LINGUA INGLESE I [55870] (9 CFU)


Attività formative affini o integrative (15 CFU)

Ambito affine

L-ART/05 DRAMMATURGIA (LM) [90649] (9 CFU)

A scelta 6 CFU tra:

L-ART/06 CRITICA CINEMATOGRAFICA (LM) [84502] (6 CFU)

ING-INF/05 INFORMATICA PER GLI UMANISTI [84587] (6 CFU)

L-ART/07 REGIA DEL TEATRO IN MUSICA (LM) [84514] (6 CFU)

L-FIL-LET/08 TEATRO MEDIEVALE E UMANISTICO (LM) [84503] (6 CFU)

L-FIL-LET/05 TRADIZIONI DEL TEATRO GRECO E LATINO (LM) [65171] (6 CFU)



II Anno (60 CFU )

Attività formative caratterizzanti (12 CFU)

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

A scelta 12 CFU tra:

L-FIL-LET/10 LETTERATURA ITALIANA (LM) [65073] (6 CFU)

L-FIL-LET/11 LETTERATURA ITALIANA MODERNA E CONTEMPORANEA (LM) [65075] (6 CFU)

L-FIL-LET/12 STORIA DELLA LINGUA ITALIANA (LM) [65076] (6 CFU)


Attività formative affini o integrative (18 CFU)

Ambito affine

L-ART/05 ORGANIZZAZIONE ED ECONOMIA DELLO SPETTACOLO DAL VIVO (LM) [84511] (9 CFU)

L-ART/06 STORIA, FORME E MODELLI DELLA SCENEGGIATURA CINEMATOGRAFICA (LM) [84516] (9 CFU)


Altre conoscenze - Tirocini, laboratori etc. (3 CFU)

Ulteriori attività formative

ALTRE ATTIVITÀ [84510] (3 CFU)


A scelta dello studente (9 CFU)

Tesi di Laurea (18 CFU)