Sede amministrativa: GE
Classe delle lauree in:Classe delle lauree magistrali in SCIENZE FILOSOFICHE
Durata: 2 anni
Indirizzo web: http://www.scienzeumanistiche.unige.it/2014-2015/metodologie_filosofiche
Dipartimento di riferimento: DIPARTIMENTO DI ANTICHITÀ, FILOSOFIA E STORIA
Coordinatore: Alberto Greco

Filosofia a Genova è stata spesso un punto di riferimento per la ricerca filosofica nazionale e internazionale: negli anni 60 a Genova si sono create per la prima volta in Italia le cattedre di filosofia della religione (con Alberto Caracciolo) e di logica (con Evandro Agazzi).

Successivamente è stato realizzato il primo dottorato interuniversitario di Filosofia della Scienza a partire dal 1985 ed il primo master italiano di Scienze Cognitive.

Dagli anni ’90 è stata organizzata una serie di convegni e seminari internazionali che hanno portato a Genova alcuni dei filosofi (ma anche teologi) tra i più noti del nostro secolo: Robert Brandom, Michael Dummett, Alvin Goldman, Hans Küng, Michael Devitt, John McDowell, Dieter Heinrich, John Perry, Hilary Putnam, Wesley Salmon, Edwad Zalta (se i nomi non vi sono noti, basta andare sul web per avere un’idea della loro importanza mondiale). A queste personalità si aggiunge la frequenza di molti studiosi di fama mondiale anche meno conosciuti in Italia, e che portano le novità della ricerca da numerose università europee e americane con cui i docenti del Corso di laurea sono in stretta collaborazione.

Dall’anno 2013-14 Genova ha costituito, assieme alle Università di Torino, Pavia e Vercelli, e docenti di altre Università europee, un nuovo Corso di Dottorato in filosofia. Gli studenti del biennio possono partecipare anche a seminari organizzati per il Dottorato.

Questionario per i potenziali iscritti al corso

Per maggiori informazioni sulle attività della della sezione di Filosofia: http://filosofia.dafist.unige.it  

Per informazioni generali sui curricula di Metodologie Filosofiche dal 2015-16

 

Avvisi/Eventi


Piani di studio

Si ricorda che i piani di studio possono essere presentati dal 23 Settembre al 31 Ottobre 2014. Coloro che si iscrivono al primo anno possono presentare il piano entro il 30 Aprile 2015.

Articolo 27 (Piani di Studio) del Regolamento didattico di Ateneo:

1. Lo studente può presentare annualmente il proprio piano di studio, nel rispetto dell’ordinamento
didattico e del regolamento del corso di studio anche con riguardo alle propedeuticità, osservando le
modalità previste nel manifesto degli studi.
2. Il piano di studio può essere articolato su una durata più lunga rispetto a quella ordinaria, ovvero,
in presenza di un rendimento didattico eccezionalmente elevato nell’anno accademico precedente,
su una durata più breve.
3. I piani di studio sono approvati dal consiglio del corso di studio. Il piano di studio non aderente ai
curricula inseriti nella banca dati ministeriale dell’offerta formativa, ma conforme all’ordinamento
didattico ovvero articolato su una durata più breve rispetto a quella normale, è approvato sia dal
consiglio di corso di studio sia dal consiglio di dipartimento.
Non possono essere approvati piani di studio difformi dall’ordinamento didattico.
4. Le delibere di cui al comma 3 sono assunte, di norma, entro trenta giorni dal termine fissato per
la presentazione dei piani.

Pubblicato lunedì 01 settembre 2014

Orientamenti vecchio ordinamento

Per vedere le informazioni sul passato e il vecchio sito si può andare all'indirizzo http://www.dif.unige.it/biennio/ori.htm

Qui si possono vedere gli orientamenti del vecchio ordinamento, che sono stati abiliti con la legge Gelmini, ma danno comunque un'idea delle linee di ricerca e didattica presenti nel corso di laurea magistrale.

 

Pubblicato martedì 03 settembre 2013

English at Metodologie Filosofiche

Some courses will be partially taught in English, depending on the presence of foreign students wishing to attend.

Examples:
Advanced Cognitive Psychology (Alberto Greco);
Methodology of Human Sciences (Michele Marsonet);
Ontology (Massimiliano Vignolo);
Public Ethics (Valeria Ottonelli);
Theories of Communication (Carlo Penco).

Pubblicato martedì 03 settembre 2013