LABORATORIO DI ANALISI DELLA COMPONENTE MUSICALE DEL TEATRO D'OPERA

DOCENTE: LUCA ROSSETTO CASEL
ANNO: 2015-2016
CFU: 1

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: MUTUAZIONI:
LETTERE (2015-2016) 1 CFU
LETTERATURE MODERNE E SPETTACOLO (2015-2016) 1 CFU

Programma

Calendario comune con il LABORATORIO DI ANALISI DELLO SPETTACOLO DEL TEATRO D'OPERA NELLE SUE COMPONENTI DRAMMATURGICHE, SCENOGRAFICHE, SCENOTECNICHE E REGISTICHE:

lunedì 29 febbraio (prima lezione)

martedì 1 marzo

lunedì 7 marzo

martedì 8 marzo

lunedì 14 marzo

martedì 15 marzo

lunedì 21 marzo:

martedì 22 marzo

lunedì 11 aprile

Il laboratorio è diviso in due parti a frequenza obbligatoria. La prima parte, articolata in 18 ore di lezione frontale svolte in classe, sarà dedicata a presentare l’opera in musica attraverso le sue specificità linguistiche, le forme, i modelli drammaturgici. Costituirà dunque un’introduzione al teatro musicale – e, più in generale, all’ascolto musicale – condotta attraverso l’analisi e il raffronto di due titoli rappresentativi delle diverse prospettive estetiche che informano tale genere sul finire dell’Ottocento: Andrea Chénier (1896) di Umberto Giordano e Tosca (1899) di Giacomo Puccini.
Non sono richieste competenze musicali pregresse.
La seconda parte del laboratorio prevede 7 ore di percorso prove al Teatro “Carlo Felice”: compatibilmente con le esigenze organizzative del teatro, gli studenti avranno la possibilità di assistere alle prove di regia e alla generale (o antepiano) dell’Andrea Chénier di Umberto Giordano. L’orario degli incontri al “Carlo Felice” sarà comunicato durante le lezioni.

Metodi di Accertamento


Curriculum Docente

Diplomatosi in Flauto presso il Conservatorio «G.F. Ghedini» di Cuneo sotto la guida del maestro Arturo Danesin, ha svolto gli studi accademici – in particolare, con i professori Giorgio Pestelli, Ferruccio Tammaro, Alberto Rizzuti, Barbara Zandrino – presso l’Università degli Studi di Torino, laureandosi in Storia della Musica Moderna e Contemporanea e conseguendo il titolo di dottore di ricerca in Letterature e Culture Moderne Comparate con indirizzo in musicologia. È cultore della materia in discipline musicali presso il Dipartimento di Studi Umanistici dello stesso ateneo, dove ha prestato servizio negli anni accademici 2013/2014 e 2014/2015 come docente a contratto nell’ambito dei Percorsi Abilitanti Speciali per i docenti di Educazione Musicale.
Ha preso parte in qualità di ricercatore al progetto di catalogazione delle composizioni di Giovanni Bononcini (1670-1747) della Fondazione Arcadia di Milano. Ha curato e realizzato in formato digitale l’edizione critica dell’opera Enea nel Lazio di Vittorio Amedeo Cigna-Santi e Tommaso Traetta (1760), pubblicata dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino nel 2013. Collabora con il Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arti e Spettacolo dell’Università degli Studi di Genova nell’ambito del progetto PRIN finalizzato alla stesura di un Nuovo vocabolario dell’italiano post-unitario per l’Accademia della Crusca di Firenze, curando la parte relativa ai libretti d’opera dell’Ottocento e del primo Novecento.
Scrive sui periodici «Musica», «L’Indice dei libri del mese»; cura il sito, l’impaginazione e la realizzazione grafica della rivista open access «Gli spazi della musica». Specializzato nell’uso di sistemi operativi e programmi a sorgente aperto, in ambito informatico è attivo nei campi della